F1 | Stoffel Vandoorne potrebbe continuare a far parte della famiglia McLaren dopo il 2018

Zack Brown starebbe aiutando Vandoorne a trovare un sedile in F1 per il 2019, ma se ciò non fosse possibile sarebbe felice di tenerlo nel team McLaren. Vandoorne Indycar

Vandoorne Indycar
Foto McLaren

Lunedì scorso la scuderia di Woking ha ufficializzato la nuova line-up piloti per la prossima stagione di Formula 1: Lando Norris, stella nascente del motorsport accreditato da alcuni come il nuovo Hamilton, al fianco di Carlos Sainz Jr.

E così Stoffel Vandoorne, belga di ventisei anni, dopo appena un biennio come pilota ufficiale nella massima categoria, si è ritrovato senza la possibilità di continuare a gareggiare nel circus. Insomma e per dirla breve, è stato scaricato. Nonostante ciò, non sono mancate, per il pilota, parole di encomio da parte di Zack Brown, CEO McLaren:

“Certamente penso che lui sia un pilota di Formula 1 di;una certa levatura e se fossi Toro Rosso – che pare abbia i due posti ancora liberi – non esiterei un attimo a inserirlo”, ha detto Brown.

“Da due anni abbiamo una macchina poco competitiva. Qualcuno come Fernando può adattarsi più velocemente, lui ha molta esperienza. Stoffel è stato molto vicino a Fernando, più vicino di qualunque altro compagno di squadra, come lo stesso spagnolo ha affermato. Stoffel è un eccellente pilota. Noi ultimamente guardiamo al futuro e sentiamo che Nando è il nostro futuro. Credo che Stoffel in un altro ambiente e con una macchina migliore possa eccellere di più”.

Brown si è anche detto disponibile ad aiutare Vandoorne nella ricerca di un sedile per il 2019,;senza escludere ed anzi incoraggiando la permanenza del pilota a Woking per un posto in un’altra categoria,;come il campionato Verizon Indycar, la cui decisione in merito alla partecipazione verrà annunciata da McLaren nelle prossime settimane:

“Faremo tutto quello che potremo per aiutare Stoffel, ci consideriamo la sua famiglia ed è stato notevole lavorare con lui,;quindi spero che resti in Formula 1, che è dove merita di essere. In ogni  caso abbiamo altre attività e iniziative che come sapete stiamo valutando e non esiterei a tenere Stoffel in McLaren se;ci fosse un posto disponibile e lui desiderasse prenderlo”.

Non è certamente il massimo per il pilota campione di GP2 nel 2015; lo stesso, all’esordio in Formula 1 nel 2016 in Bahrein, nonostante non avesse mai provato la McLaren MP4-31, giunse 9° cogliendo i primi punti in quella stagione per il team.

Eppure Vandoorne non hai mai avuto la possibilità di dimostrare il suo vero potenziale, con una macchina che più volte lo ha costretto al ritiro, senza mai permettergli di giungere oltre la settima posizione; e un gigante come compagno di squadra che si chiama Fernando Alonso.

Prima del pilota belga, già Kevin Magnussen e Sergio Perez, ingaggiati da McLaren rispettivamente nel 2014 e nel 2013, ricevettero un servizio simile: annunciati come futuri campioni per poi essere scaricati l’anno successivo. E cosa ne sarà di Lando Norris?


F1 | McLaren: “Qualcuno ci avrebbe soffiato Lando Norris”

Vandoorne Indycar Vandoorne Indycar Vandoorne Indycar Vandoorne Indycar

mm

Giuseppe Di Bella

https://www.instagram.com/f1.wiseman/