F1 | Tabellone 2021 – Aggiornamento componenti Power Unit (Gp Bahrain)

Ecco il primo aggiornamento del Tabellone 2021 sui componenti della Power Unit e Reprimende dei vari piloti. Emerge subito un serio problema da perte della Power Unit Honda per la sua componente elettrica. 2021 Power Unit GP Bahrain

Al primo evento della stagione 2021, ovviamente, le componenti delle power unit delle varie monoposto sono nuove. I piloti ripartono con tutti componenti freschi di fabbrica e dalla prima tappa in Bahrain verranno conteggiati nuovamente gli elementi della power unit per la stagione appena iniziata. 2021 Power Unit GP Bahrain

Nonostante sia stata solo la prima tappa del mondiale però, sia Gasly che Perez hanno dovuto, nel corso del weekend, fare ricorso a delle nuove componenti relative al comparto batterie ed elettronica di controllo. Elementi non da trascurare dato che la stagione 2021 si prospetta essere la più lunga di sempre. Eventuali altri problemi di questo tipo potrebbero mettere in seria difficoltà il team i team motorizzati Honda; specialmente Red Bull che, sulla carta ma anche in pista, sembra avere la chance migliore di lottare alla pari sin da subito con Mercedes per la lotta al titolo.

Uno sguardo alla passata stagione:

Stando a quanto rilevato alla fine dello scorso anno, McLaren è stata la vettura migliore in termini di gestione componenti. Si è limitata all’utilizzo per entrambi i due piloti solo delle componenti n°1. Bene anche Mercedes che ha sofferto soltanto per quanto ha riguardato MGU-K. Dando uno sguardo più generale, il team che ha spinto maggiormente in termini di affidabilità dei componenti è stata la Red Bull che, con entrambi i suoi due piloti, ha consumato pienamente lo stage 2 di tutte le componenti disponibili della loro power unit Honda. Tabellone F1 2021 Bahrain

Tanta attesa per quest’anno riguarda il motore Ferrari che, dopo il flop della stagione 2020, deve dimostrare di aver recuperato il gap con la concorrenza e mostrare dei livelli di affidabilità eccellenti. a parte il team fornitore, tutti i motorizzati Maranello non hanno sforato lo stage 2 di ICE e TC, mentre sia Leclerc che vettel (ora Aston Martin) hanno dovuto usufruire della seconda componente.

In conclusione, stando ai dati dello scorso anno, i team dovranno prestare molta attenzione all’ MGU-K che nel complesso è stato il pezzo più usurato dai piloti; la gestione in linea di massima delle altre componenti, al di fuori di ICE, TC e MGU-H, stressate sopratutto dai top team, non dovrebbe destare problemi. Le batterie in generale sono la parte che ha risentito di meno dei vari stress dovuti specialmente ai cordoli molto aggressivi. Vedremo nel corso della stagione l’evoluzione delle unità motore di tutti i driver della Line-up 2021.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Punti superlicenza: Hamilton primo anche in questa classifica

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.