F1 | Tabellone Power Unit 2021 – Aggiornamento componenti (Gp Austria) – Norris rischia la squalifica

Ecco il nono aggiornamento del Tabellone 2021 sui componenti della Power Unit e Reprimende dei vari piloti. Piovono penalità in gara e nuovi componenti sulle vetture.  2021 Power Unit GP Austria

2021 Power Unit GP Austria

Senza dubbio la gara con il più alto coefficiente di eventi successi e sanzionati in pista. Per tutto il weekend si sono susseguiti giri cancellati per i limiti di pista violati che diverse multe per eccesso di velocità in pit lane come per Lance Stroll, ma le qualifiche e la gara hanno davvero infiammato la direzione gara che ha somministrato a raffica una serie enorme di penalità. Il tutto per sanzionare gli innumerevoli eventi susseguitisi nel corso del Gp di Austria 2021. 2021 Power Unit GP Austria

Diamo uno sguardo alle Power Unit: 2021 Power Unit GP Austria

Per quanto riguarda le componenti PU, messe alla prova su questa pista molto veloce, non ci sono stati grossi problemi con sostituzioni di emergenza. Alla vigilia del Gp infatti Russell ha utilizzato un nuovo ICE, TC e MGU-H. Per lui ultime componenti disponibili prima di incorrere in penalità. Inoltre sia Hamilton che Ricciardo, Norris Stroll, Vettel e George hanno altresì montato sulle loro vetture dei nuovi ES e CE per quanto riguarda la parte ibrida delle loro unità moto-generatrici.

 

La situazione punti Superlicenza si infiamma e tanti rischi per alcuni piloti, Norris primo fra tutti a soli 2 punti dalla squalifica:

La situazione si accende a partire dal sabato quando Sebastian Vettel, bloccando Alonso nel suo giro lanciato di qualifica, viene sanzionato dai commissari con 1 pt e convoglia il suo totale nei 12 mesi a 6 pt totali. Ma è la domenica a riservare il meglio se così lo si vuole chiamare.

Giovinazzi, entrando in pit lane durante la safety car, supera per poco la vettura davanti a lui e di conseguenza viola una delle regole fondamentale della F1; ossia niente sorpassi con bandiera gialla e safety car in pista oltretutto. La direzione gara sanziona il pilota italiano con 2 pt portando il suo totale a 1 pt in meno di quello di Seb.

Lando Norris, che conquista un grande podio con una gara magistrale, forzando Perez nei primi giri fuori curva 4, costringe i commissari ad assegnarli 2 pt per la condotta scorretta e pericolosa. Ora il giovane pilota inglese, elogiato da Hamilton durante la loro lotta iniziale in gara, è al limite. Ogni ulteriore sanzione lo porterebbe inevitabilmente a 12 temuti punti e questo significherebbe inevitabilmente una squalifica per il pilota della McLaren. La situazione dunque è la più critica in tutto il circus fino a quando non inizieranno ad alleviarsi gli effetti delle penalità passate.

Perez, che con Norris è stato la vittima, diventa un duplice colpevole nei confronti di Leclerc:

Il messicano di casa Red Bull, dopo essere finito nelle retrovie per la manovra compiuta da Lando, ripaga il monegasco della Ferrari con la stessa moneta inflittagli dal driver ella McLaren. Poteva rischiare molto di più che solo 4 pt sulla Superlicenza che ha ricevuto dalla commissione a capo della gara. La recidività della sua condotta scorretta nel difendersi dall’attacco di Leclerc avrebbe potuto costargli molto di più nel corso della gara oltre ai 5 secondi di penalità ricevuti 2 volte.

Yuki Tsunoda, a seguito di un’errore di guida al limite, pesta due volte la line della corsia box e di conseguenza non si porta sufficientemente in linea con la traiettoria da seguire come da protocollo. Ovviamente anche per lui questa condotta non passa in sordina e gli vengono assegnati 1 pt di penalità sulla Superlicenza ben 2 volte; portando il totale del giapponese a quota 4 negli ultimi 12 mesi.

Sul finire della gara incidente tra Kimi e Sebastian che finiscono nella ghiaia fuori curva 4 con penalità a catena:

Il pilota finlandese, senza accorgersi della manovra del tedesco, una volta affiancato in uscita a curva 4 si sosta verso destra e aggancia inevitabilmente con la sua Alfa l’Aston Martin dell’ex compagno di squadra e amico Vettel. Anche per lui dunque per questo incidente 2 pt di penalità sulla Superlicenza.

A seguito delle due bandiere gialle per questo evento, due piloti che non le hanno rispettate; ossia Latifi e Mazepin, ricevono 3 pt a testa di penalità per le loro rispettive patenti e raggiungono quota 6 e 5 rispettivamente come totale.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Austria 2021 – Velocità massime Gara: Red Bull distrugge Mercedes

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.