F1 | Tanta attesa per sorpassi spettacolari: l’anteprima Pirelli del GP del Brasile

Il paddock si ricostituisce a Interlagos per la penultima tappa della stagione. Pirelli arriva al GP del Brasile portando la selezione di mescole più dura disponibile nel tender 2019, consapevole delle sfide di un tracciato così iconico.

GP Brasile Pirelli

Le caratteristiche del circuito GP Brasile Pirelli

L’Autodromo José Carlos Pace è fra i giri più corti del calendario mondiale: appena quindici curve per 4,3 km creano vero spettacolo nei sorpassi in pista. I piloti si modulano su uno stile di guida tendenzialmente più aggressivo, consentito anche dalla scarsa abrasività dell’asfalto, rifatto nel 2014. Carichi laterali e deportanza si fanno sentire, ma senza mettere in crisi i penumatici, che mantengono temperature e degrado particolarmente bassi. Il giro, percorso in senso antiorario, sollecita paradossalmente di più l’anteriore destro, principalmente a causa dell’impegnativo settore centrale.

La scelta delle mescole

Le strategie per il Gran Premio del Brasile sono normalmente particolarmente variegate, pur assestandosi per la maggior parte su una sola sosta. Questa scelta è favorita, quest’anno, anche dalla dura selezione mescole: saranno la C1 a fare da hard, la C2 da medium e la C3 da soft. Così Mario Isola giustifica questa decisione e presenta le sue aspettative.

Il Gran Premio del Brasile è quasi sempre estremamente vivace, su un tracciato che favorisce i sorpassi e dove i piloti spesso vanno fuori traiettoria. Le curve si susseguono e di conseguenza i pneumatici lavorano continuamente su una pista “old school” che non perdona gli errori. Il meteo variabile e la probabilità di safety car contribuiscono a rendere la gara spesso imprevedibile. Bisogna essere pronti a tutto: non abbiamo certezza di quali condizioni troveremo in questo fine settimana, ma la nostra decisione di nominare le tre mescole più dure della gamma consentirà ai piloti di spingere al massimo anche se dovessero scegliere, come probabile, una strategia a una sosta”.

Informazioni tecniche

  • Pressioni minime alla partenza: 24,0 psi (ant.) | 19,5 psi (post.)
  • Camber massimo: -3,50° (ant.) | -2,00° (post.)

Orari del Week End: GP Brasile 2019 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8 [F1]


 

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza, blogger su @theracingchick. Mi occupo della redazione Endurance e GT, spesso in pista.