F1 | Team radio di Leclerc durante gli engine cut: attimi di panico

Ecco la traduzione dei team radio di Leclerc durante i tagli  di potenza del motore sofferti nel corso del Gran Premio di Silverstone.

GP Silverstone - Scuderia Ferrari Charles Leclerc
Foto: Scuderia Ferrari Twitter

Durante il Gran Premio di Silverstone, Leclerc ha lamentato dei tagli di potenza al motore. In particolare, nel corso del 15esimo giro, il pilota monegasco si apre in radio chiedendo il motivo delle perdite di potenza. Tuttavia, il problema è stato risolto con dei cambi nelle impostazioni. Sono stati momenti intensi sia per il team che per il pilota, con Jock Clear, ingegnere di pista di Leclerc, che ha suggerito come risolvere il problema.

Trascrizione team radio di Leclerc

Charles Leclerc: “No! Tagli al motore! Il motore si è fermato” Dopo pochi attimi, il monegasco continua “Lo sta facendo di nuovo, ditemi cosa sta succedendo“.

Jock Clear: “Continua ad andare avanti, continua“.

Charles Leclerc: “Cos’è stato? Fatemi sapere“.

Jock Clear: “Abbiamo bisogno di ‘driver default alpha 56 on’. Adesso dovrebbe essere tutto sistemato“.

Charles Leclerc: “Di nuovo, di nuovo! Ancora tagli al motore“.

Jock Clear: “Stiamo cercando di risolverlo. Okay, il problema sembra risolto adesso. Continua normalmente, Hamilton ha del blistering“.

Charles Leclerc: “Ancora tagli di potenza!

Jock Clear: “Non fare degli upshift se avverti tagli di potenza“.


Leggi anche: Incidente Hamilton-Verstappen, Masi spiega: “Penalità non riflettono le conseguenze”


Cosa sono gli engine cut

I problemi al motore di cui lamentava Leclerc sono dovuti a delle perdite improvvise di potenza avvertite dal pilota. Questo può avere molteplici cause e altrettante conseguenze più o meno gravi. Il rischio più grosso è, ovviamente, quello di non poter risolvere il problema con degli interventi comunicati dal muretto box. Per Charles Leclerc lo scenario più sfortunato non si è palesato sebbene siano stati dei giri molto tesi. Nell’analisi delle telemetrie non sono stati evidenziate particolari anomalie se non nelle velocità di punta. Queste, infatti, erano più basse nel momento in cui si presentavano i tagli di potenza. Una possibilità è l’adozione di mappature precauzionali utilizzate per non estendere il problema. Nel caso particolare del pilota monegasco, i tagli di potenza al motore potrebbero essere stati causati da un sensore mal funzionante, tuttavia non sono arrivati comunicati ufficiali di Ferrari in merito.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter