F1 | Test Abu Dhabi – Anteprima e line up delle scuderie

Martedì 27 e mercoledì 28 si disputeranno due giorni di test in cui i team potranno saggiare le gomme Pirelli del 2019. Attesa per Leclerc sulla Ferrari e per Raikkonen sulla Sauber. test abu dhabi

Charles Leclerc sulla SF71H nei test Pirelli di settembre a Le Castellet – Foto: f1i,auto-moto.com

La stagione 2018 è andata in archivio domenica nella notte di Abu Dhabi, ma in Formula 1 non c’è un attimo di tregua ed è già tempo di 2019.

Martedì e mercoledì sul circuito di Yas Marina sono infatti in programma due giornate di test in cui le protagoniste saranno le nuove gomme Pirelli che vedremo la prossima stagione. Le vetture gireranno dalle ore 6 alle 15 italiane.

Da regolamento del test, non si potranno provare le soluzioni che si adotteranno sulle vetture del 2019. Questa due giorni è infatti dedicata agli pneumatici.

Foto: Pirelli

I team avranno a disposizione l’intera gamma delle mescole 2018 e 2019 per un totale di 20 set per le due giornate. Le scuderie potranno dunque confrontare le differenze tra gli pneumatici utilizzati in questa stagione e quelli della prossima.

Soltanto per questo test, le colorazioni della spalla degli pneumatici saranno ancora le stesse del 2018.

Nel 2019 le mescole passeranno dalle 7 attuali a 5 e non avranno più un proprio nome. Saranno identificate con un numero che va da 1 per la mescola più dura, al 5 per la più morbida. Ad ogni gara, come di consueto, verranno portate 3 delle 5 mescole e “l’arcobaleno” lascerà il posto a soli tre colori con cui si andranno ad identificare le coperture del weekend: rosso per la Soft, giallo per la Medium e bianco per la Hard. Il tutto con l’obiettivo di semplificare la comprensione dei gran premi agli appassionati.

 

Foto: theworldnews.net

Dopo un 2017 ricco di gare caratterizzate da una singola sosta, la Pirelli aveva deciso per questo 2018 di ammorbidire le mescole. L’obiettivo era quello di ottenere un degrado più elevato in modo da avere un numero maggiore di pit stop e strategie diversificate tra le varie scuderie. Il tutto a vantaggio dello spettacolo in pista.

Tuttavia, non si è avuto l’effetto sperato. Il risultato è stato che i piloti hanno passato la maggior parte dei gran premi a risparmiare le gomme, per cercare di portare a termine la gara con un solo pit stop.

La Pirelli ha dunque deciso di irrigidire le coperture per permettere ai piloti di spingere al massimo, com’è nel DNA della Formula 1. I nuovi pneumatici avranno anche una costruzione realizzata con nuovi materiali, così da combattere il blistering, fenomeno che spesso si è verificato in questa stagione e per avere una finestra di temperatura di esercizio più ampia.

Sempre come misura anti blistering si è deciso inoltre che le gomme con battistrada ribassato di 0,4 millimetri, portate quest’anno a Barcellona, Le Castellet e Silverstone, saranno utilizzate in tutte le gare del campionato.

Il test sarà molto importante perchè già ad inizio dicembre la Pirelli delibererà le mescole per la prima gara stagionale del 17 marzo in Australia. Da quella data i team avranno una sola settimana per decidere il numero di set  per ognuna delle tre mescole.

Line Up

Antonio Giovinazzi nelle libere del venerdì di Abu Dhabi – Foto: twitter.com/SauberF1Team

La maggior parte delle squadre schiererà i piloti titolari del 2019. Dei 20 piloti che vedremo in pista l’anno prossimo, ben 15 saranno infatti impegnati in questi due giorni. Per molti si tratterà anche del primo approccio con un nuovo team. Numerosi sono stati infatti i cambi di sedile che hanno caratterizzato questo mercato piloti.

Vacanze anticipate per Lewis Hamilton. Sarà infatti Valtteri Bottas a testare le nuove Pirelli per la Mercedes in entrambe le giornate.

In casa Ferrari martedì sarà il turno di Sebastian Vettel che il giorno seguente lascerà l’abitacolo della rossa a Charles Leclerc. Ma per il ventunenne monegasco non si tratta del debutto assoluto sulla SF71H poichè ha già potuto provarla dapprima in un filming day a Monza e poi nei test Pirelli di settembre sul circuito del Paul Ricard.

Prima uscita da pilota ufficiale Red Bull per Pierre Gasly. Sarà anche la prima volta di Carlos Sainz con la McLaren e di Lance Stroll con la Force India.

Anche per i giovani e talentuosi George Russell e Lando Norris si tratterà del primo approccio da piloti titolari, rispettivamente su Williams e McLaren. I due, dopo una stagione che li ha visti chiudere ai primi due posti della classifica in Formula 2, sono chiamati a confermare le attese anche nella categoria regina.

Con Russell sarà presente ad Abu Dhabi anche l’altro pilota titolare della Williams, ossia Robert Kubica. Grande curiosità desta il suo ritorno sulla griglia dopo 8 anni.

Niente test invece per Daniel Ricciardo che non ha avuto il via libera dalla Red Bull per salire sulla Renault. Insieme a Nico Hulkenberg ci sarà Artem Markelov, quest’anno quinto in Formula 2 e collaudatore del costruttore francese.

Scelta singolare della Haas, che non farà provare nè Magnussen nè Grosjean. Martedì toccherà al brasiliano Pietro Fittipaldi, nipote del grande Emerson, che l’anno prossimo ricoprirà il ruolo di terzo pilota. Mentre mercoledì sarà il turno dello svizzero Louis Deletraz, quest’anno decimo in Formula 2.

Dopo solo un anno lontano dal circus, Daniil Kvyat entrerà nuovamente nell’abitacolo di una Toro Rosso.

Per chiudere l’attesissimo ritorno di Kimi Raikkonen sulla Sauber, con il finlandese che martedì salirà nuovamente su una vettura della scuderia di Hinwii dopo 17 anni. Il giorno dopo toccherà ad Antonio Giovinazzi.

 Martedì 27 NovembreMercoledì 28 Novembre
MercedesValtteri BottasValtteri Bottas
FerrariSebastian Vettel Charles Leclerc
Red Bull Max Verstappen Pierre Gasly
RenaultNico HulkenbergArtem Markelov
HaasPietro FittipaldiLouis Deletraz
McLarenLando NorrisCarlos Sainz
Force IndiaSergio Perez/Lance StrollLance Stroll
SauberKimi RaikonenAntonio Giovinazzi
Toro Rosso Sean GelaelDaniil Kvyat
WilliamsGeorge Russell/Robert KubicaRobert Kubica/George Russell

F1 | Gli addii in McLaren ad Abu Dhabi – Alonso: “E’ stato un privilegio correre con Sebastian e Lewis”.

 

F1 | Test Abu Dhabi – Anteprima e line up delle scuderie
Lascia un voto