Formula 1Test F1

F1 | Test Bahrain 2024 – Classifica combinata e chilometri percorsi dai vari team

La classifica combinata dei tre giorni di test 2024 in Bahrain presenta una prima fila tutta Ferrari. La scuderia di Maranello ha anche percorso tanti chilometri, senza riscontrare problemi di affidabilità.

Se fossimo in qualifica, parleremmo di una prima fila tutta Ferrari. Le due Rosse occupano infatti le prime due posizioni nella graduatoria combinata dei test 2024 in Bahrain. Ma, per l’appunto, si tratta soltanto di test e la prima reale classifica la si avrà tra meno di una settimana, al termine delle qualifiche che plasmeranno la griglia di partenza di Sakhir.

classifica test bahrain 2024
Max Verstappen alla guida della Red Bull RB20. La sua simulazione gara ha davvero impressionato e l’olandese parte ancora con i favori del pronostico – Credits: Oracle Red Bull Racing su X

Il miglior tempo lo ha ottenuto Carlos Sainz, che nel pomeriggio del secondo giorno ha fermato il cronometro sull’1:29.921 con pneumatici a mescola C4. Lo spagnolo è stato l’unico a scendere sotto il muro del minuto e mezzo. Charles Leclerc, che ha stampato il miglior tempo nel day-3, si è infatti fermato a 4 decimi dal compagno di squadra.

Le simulazioni qualifica nei test lasciano però il tempo che trovano. I piloti infatti tendono a non esprimere il completo potenziale delle rispettive monoposto, in modo da non dare riferimenti chiari agli avversari. Anche George Russell (Mercedes) e Zhou Guanyu (Sauber), che occupano la terza e la quarta piazza, hanno montato la mescola C4 nel pomeriggio dell’ultimo giorno.

Non tutti hanno però optato per montare questo compound, in quanto non sarà protagonista nel weekend di gara. Infatti, per il GP del Bahrain, la Pirelli ha optato per portare C1, C2 e C3. Questo discorso vale per i due alfieri della Red Bull, che si trovano in quinta e sesta piazza nella combinata delle prove del Bahrain.


Leggi anche: F1 | Orari GP Bahrain: quando e dove vedere la prima gara del 2024


Max Verstappen non ha però avuto bisogno di effettuare un giro veloce per affermarsi come favorito al via del mondiale 2024 e non solo perché ha fatto suoi gli ultimi tre mondiali. La simulazione gara che l’olandese ha completato con la sua RB20 si è rivelata a dir poco devastante. Gli pneumatici, comprese le mescole più tenere, non accusano praticamente degrado sulla nuova creatura di Adrian Newey.

Tornando alla Ferrari, gli uomini di Maranello possono accennare un sorriso al termine di questi test. La SF-24 si è per ora dimostrata un grosso passa avanti rispetto alla sua predecessora sul fronte degrado gomme. Inoltre la vettura non ha praticamente accusato problemi di affidabilità ed è stata la seconda più impegnata in pista.

La monoposto che più ha girato in questi test è stata un’altra motorizzata Ferrari, la Haas. Il team americano non può però essere soddisfatto del lato prestazioni. La VF-24 rischia infatti di essere la cenerentola del mondiale 2024. Williams e McLaren sono invece i team che più devono lavorare sul fronte affidabilità. La MCL38 e la FW46 sono rimaste chiuse in garage un po’ troppo a lungo e infatti chiudono la classifica dei giri percorsi durante i tre giorni.

Test Bahrain 2024 – Classifica combinata

Credits: F1inGenerale

Chilometri percorsi

classifica test bahrain 2024
Credits: F1inGenerale

[Credits immagine di copertina: XPB Images]


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter