A TCFormula 1

F1 | Test Bahrain 2024: McLaren, quanti problemi nel Day 2!

McLaren conclude il Day 2 dei test 2024 in Bahrain con ottimismo, nonostante una sessione non proprio all’altezza delle aspettative.

La McLaren chiude il Day 2 dei test di F1 del 2024 in Bahrain con un velo di amarezza. La mattina, nella fascia dalle 8 alle 12 (ora italiana), è stata piuttosto complicata per il team di Andrea Stella, che ha girato relativamente poco.

A questo si aggiungono “alcuni piccoli problemi” riscontrati sulla monoposto di Lando Norris, e una bandiera rossa che ha richiesto la chiusura anticipata della sessione.

Credits: McLaren F1

Proprio il pilota inglese ha spiegato nel dettaglio cos’è successo in giornata odierna. “Abbiamo riscontrato alcuni piccoli problemi che ci hanno rallentato e non siamo riusciti a girare come volevamo nella seconda sessione, soprattutto con il carburante alto.”

Norris ha ammesso che “c’è ancora del lavoro da fare sul bilanciamento della vettura”. Il team, però, sembra aver raccolto i dati sufficienti da esaminare.

“Una mattinata leggermente più corta del previsto oggi a causa della bandiera rossa, ma è stata comunque una sessione molto utile”, ha dichiarato Oscar Piastri, che ha girato nella sessione mattutina. “Abbiamo lavorato molto, concentrandoci sul lavoro di set-up mentre mettevamo a punto la macchina. Il ritmo sembra ragionevole. Stiamo facendo discreti progressi con il nostro programma di test.”

La parola è passata poi a José Manuel López, a capo dei testing in Bahrain, che ha lamentato una sessione “meno semplice” per via della bandiera rossa. Come abbiamo potuto vedere, il problema è stato un tombino sollevato dalla monoposto di Lewis Hamilton, che poi ha colpito anche Charles Leclerc, riportando danni al fondo.

“Con Oscar, abbiamo completato un po’ di lavoro di rake per raccogliere dati per il nostro team di aerodinamica come parte di un programma combinato in entrambe le mattine, oltre ad alcuni lavori di set-up”, ha proseguito López.

“Abbiamo poi sfruttato il tempo extra della sessione pomeridiana con Lando per raccogliere ulteriori dati aerodinamici e studiare alcune caratteristiche. Ci siamo concentrati anche su brevi giri con gomme morbide, assetto della vettura, giri prestazionali e giri di gara, prima di incappare in un piccolo problema al sistema di alimentazione che abbiamo risolto e siamo usciti di nuovo“, ha concluso.

Credits: McLaren Racing

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter