F1 | Test Bahrain, giorno 1 – Verstappen beffa Schumacher nei minuti finali

Max Verstappen è stato il più veloce nella prima giornata di test in Bahrain davanti all’uomo del giorno, Mick Schumacher, che ha concluso al secondo posto il suo debutto sulla Ferrari.

F1 Test Bahrain
Foto: f1ingenerale

L’alfiere della Red Bull si è fermato a circa sei decimi dal tempo realizzato da lui stesso nelle qualifiche del gran premio, beffando Mick Schumacher proprio nei minuti finali.

Era ovviamente lui l’uomo più atteso nella prima giornata di test. Schumacher ha completato 33 giri prima dell’arrivo della pioggia, con run di media lunghezza, finalizzati al miglioramento dell’assetto ed allo studio degli pneumatici.

Cessato il mal tempo, ha poi completato altri 23 giri e verso la fine della sessione si è dedicato alla qualifica. A circa 20 minuti dal termine ha infatti montato un treno di gomme di mescola C5 ed ha realizzato un 1:29.976 che lo aveva momentaneamente collocato in cima alla tabella dei tempi.

Mick Schumacher – Foto: twitter Scuderia Ferrari

Ma proprio a cinque minuti dalla fine, Mad Max gli ha tolto la soddisfazione di essere il più veloce di giornata.

Schumacher domani tornerà in pista con l’Alfa Romeo, mentre sulla Ferrari salirà Sebastian Vettel. Max Verstappen lascerà invece il sedile della Red Bull a Dan Ticktum.

Attesissimo anche il ritorno alla guida di una monoposto di Formula 1 di Fernando Alonso, che è sceso in pista con la seconda McLaren, quella impiegata per lo sviluppo delle gomme Pirelli della prossima stagione.

Ospite sgradita in Bahrain è stata la pioggia, che ha tenuto tutti fermi ai box per circa tre ore. Per fortuna nel secondo giorno di test non sono previste precipitazioni. Fino all’arrivo della pioggia il più veloce era stato Romain Grosjean con la Haas.

Lewis Hamilton è stato invece lo stakanovita, totalizzando ben 77 tornate. Il cinque volte campione del mondo lascerà il volante della Mercedes a George Russell, che guiderà la freccia d’argento nella seconda giornata.

F1 Tecnica | Analisi del problema alla Ferrari di Leclerc in Bahrain

 

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari