F1 | Test F1 Ungheria – Magnussen: “Giusto non partecipare ai test”

Ancora una prestazione positiva per la Haas, che ha raccolto una settima posizione con Kevin Magnussen e una decima con Romain Grosjean nel GP di Ungheria. Il pilota danese, inoltre, ha difeso la posizione presa dalla squadra di non partecipare ai test di Budapest. Test F1 Ungheria Magnussen

Test F1 Ungheria Magnussen

Con i sette punti totali raccolti in Ungheria, ora la Haas vola in quinta posizione solitaria con 66 punti nella classifica costruttori e, finalmente, trova quella continuità che tanto è mancata nelle prime uscite stagionali. Tutti ricordiamo l’incredibile doppio errore ai box nel GP di Australia, oppure la sterzata contro il muro di Grosjean in regime di Safety Car a Baku, oppure ancora la manovra sconsiderata del francese nella partenza di Spagna.

La rivelazione Haas, adesso, sta dimostrando di poter davvero competere con Renault per l’ambito quarto posto fra i costruttori. Lo stesso Magnussen, nella conferenza stampa del GP d’Austria, aveva confessato che la squadra americana ha come obiettivo il sorpasso ai danni della scuderia francese e, con una macchina prestazionale e due piloti in forma, questo traguardo sembra verosimile.

Al termine della gara, Kevin Magnussen ha mostrato la sua inevitabile felicità, dovuta oltre alla prestazione domenicale anche all’ottava piazza raggiunta nella classifica piloti.

«Sono soddisfatto. Ho fatto un ottimo primo giro, conquistando alcune posizioni. Non è stata una gara molto movimentata, se non per la partenza, ma a noi è andato bene così. Abbiamo messo a segno un doppio piazzamento a punti e ciò ci permette di andare in vacanza con uno spirito positivo.»

Inoltre, il danese si è espresso sulla scelta della Haas di non partecipare ai test che si stanno svolgendo all’Hungaroring in questi giorni: «Sarebbe uno spreco di soldi, perché non c’è niente di nuovo da provare. Sicuramente si può sempre migliorare con qualcosa di nuovo, ma si deve anche saper bilanciare fra quanto si imparerebbe e quanto si spenderebbe. Quindi, credo sia giusto aver deciso di usare i fondi del team in altro modo.»

La Haas è l’unica scuderia che;ha rifiutato di prendere parte ai test di Budapest, ricevendo anche qualche critica riguardo al;fatto che questa sarebbe potuta essere una valida occasione per provare le novità 2019. E infatti, nel corso della prima giornata ungherese, sono state diverse le scuderie che hanno testato per la prima volta le novità aerodinamiche per la prossima stagione.


Tornando al GP di Ungheria, Romain Grosjean ha esordito dichiarandosi non pienamente soddisfatto di quanto ottenuto.

«La gara è stata frustante. Dobbiamo capire come gestire meglio le gomme in queste condizioni. Ho percorso 50 giri alle spalle di Sainz, nonostante fossi più veloce di lui di almeno mezzo secondo. Appena ci si avvicina alla monoposto davanti, subito si viene rigettati indietro e non si può fare nulla. Questo mi ha ostacolato molto.»

Comunque, il numero 8 francese ha precisato che la Haas sta raggiungendo un;ottimo livello di prestazione: «Portare entrambe le vetture nei migliori 10 è davvero grandioso. Penso che abbiamo fatto un lavoro fantastico: abbiamo superato Hülkenberg e Hartley con facilità, dimostrando di avere un passo veloce. Nonostante sia stato un fine settimana positivo, con il ritmo che avevamo, probabilmente meritavo una posizione finale migliore della decima.»

 

F1 | Ricciardo rinnoverà con Red Bull prima del GP del Belgio

F1 | Test F1 Ungheria – Magnussen: “Giusto non partecipare ai test”
Lascia un voto

Andrea Zanolli

Provinciale di nascita, ma cittadino del mondo. Grazie a Dio innamorato di sport, di montagne da scalare e di penne per scrivere.