F1 | Todt: “Ferrari sanzionata, ma si oppone di rendere noti i dettagli”

Il presidente della FIA Jean Todt vorrebbe rilasciare i dettagli dell’accordo con la Ferrari riguardo il motore che ha tanto fatto discutere nel 2019. Tuttavia, Ferrari vieta la FIA di divulgare l’accordo dettagliatamente. Todt motore Ferrari

Todt motore Ferrari
Foto: Autosport

Complice anche la pandemia che sta bloccando il mondo intero, non se n’era più parlato. Jean Todt ha però voluto riaprire il caso del motore Ferrari. Todt motore Ferrari

Poco più di un mese fa, a test pre-stagionali conclusi, la vicenda si evolveva con la lettera di protesta dei team non motorizzati Ferrari e la conseguente risposta della FIA.

Jean Todt ha parlato a motorsport.com spiegando la realtà dei fatti ad oggi, svelando che Ferrari non vuole rendere pubblici i dettagli dell’accordo: “Se lo chiedi a me, dico che mi piacerebbe tanto poter pubblicare tutti i dettagli sulla situazione, ma la Ferrari si oppone. Quindi, voglio dire, sono stati sanzionati ma non possiamo fornire i dettagli della penalità. E chiaramente non possiamo dire nulla. Abbiamo però ritenuto che sarebbe stato sbagliato non dire che il caso Ferrari fosse stato discusso e che ci fosse arrivata una sanzione”.

Todt chiarisce che la FIA non riesce comunque a dimostrare che la Power Unit Ferrari fosse al 100% illegale: “E’ molto semplice, molto. Abbiamo lavorato tanto per giungere alle nostre conclusioni. Sfortunatamente è una questione tecnica complicata, perché i nostri tecnici dicono di ‘non riuscire al 100% di dimostrare quanto dovremmo che la Ferrari non è in regola'”.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Per concludere, il francese rivela di aver parlato con un uomo Mercedes: Ho parlato individualmente con alcune delle sette squadre. Una di loro ha deciso di abbandonare la questione, nonostante fosse stata tra i capi della ‘rivolta’ [Mercedes]. Da allora non ho mai sentito parlare di nessun altro cambiamento. Ho letto sulla stampa che si trattava di una discussione tra due presidenti. Ho ricevuto una lettera in risposta alla mia lettera, in cui hanno confermato di comprendere la posizione della FIA. Ma non voleva dire che erano felici della nostra posizione, e vorremmo che Ferrari permettesse di rivelare i dettagli. Ma non possiamo”. 

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Mercedes fa un passo indietro, ma gli altri team continuano la lotta contro la FIA e la Ferrari

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.