F1 | Todt sulle condizioni di Schumacher: “Deve ancora lottare”

Jean Todt racconta le condizioni di Micheal Schumacher dopo l’incidente di Méribel. Il presidente della FIA afferma: “Michael vivo grazie a Corinna. La famiglia e gli amici lotteranno sempre con lui”.Todt condizioni Schumacher

Jean Todt è tornato a parlare delle condizioni di Michael Schumacher dopo l’incidente di Méribel. Sono passati quasi otto anni da quando, il 29 dicembre 2013, il campione tedesco è rimasto gravemente ferito in un incidente sciistico, a seguito del quale ha trascorso diversi mesi in coma farmacologico. Sulle condizioni del campione Ferrari, negli anni, è emerso poco per volere dei suoi cari. Famiglia e amici hanno, infatti, voluto difenderne la privacy e senza mai far sapere nulla. Le uniche informazioni di pubblico dominio provengono per lo più da Todt, sempre rimasto accanto al suo grande amico. La famiglia del Kaiser, però non lo ha mai abbandonato, come raccontato dall’ex amministratore delegato della Ferrari Jean Todt in un’intervista rilasciata alla Bild.


Leggi anche:

F1 | La McLaren si “lava le mani” sull’adattamento di Ricciardo. È il pilota che deve sforzarsi maggiormente


Le parole di Todt

Todt ha ribadito quanto, per la sopravvivenza di Schumacher, sia stata fondamentale la moglie Corinna Betsch, sposata dal tedesco il 1 agosto del 1995. “Ho passato molto tempo con Corinna dal momento dell’incidente del 29 dicembre 2013″, ha spiegato Todt. “È una donna meravigliosa, guida la famiglia. Grazie al lavoro dei medici e a Corinna, che voleva che sopravvivesse, Michael è effettivamente sopravvissuto, anche se con conseguenze. Al momento si lotta proprio contro tali conseguenze. Speriamo che la situazione migliori, anche se lentamente“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.