Formula 1Interviste

F1 | Tombini “killer” in Bahrain, la bordata di Alonso: “Ridicolo”

I tombini interrompono per ben due volte la sessione mattutina dei test F1 del 2024 in Bahrain, e Alonso non risparmia dure parole.

Fernando Alonso è a dir poco furioso dopo gli incidenti con i tombini che hanno interrotto due volte le sessioni di test in Bahrain.

Credits: Aston Martin Aramco F1 Team

La sessione di test è stata interrotta per la prima volta nella mattinata di ieri. In curva 11, Lewis Hamilton ha sollevato un tombino, che è stato successivamente colpito da Charles Leclerc. La monoposto del monegasco ha subito danni al fondo, fortunatamente riparato in tempo dai meccanici. Il tutto è stato visto da un osservatore esterno, Carlos Sainz, che ha raccontato il suo retroscena.

Il secondo incidente nella mattinata odierna, con Sergio Pérez che ha colpito lo stesso punto di ieri. Un’altra bandiera rossa, e sessione di nuovo annullata, poi ripresa dopo circa mezz’ora.

Ovviamente la situazione non giova a favore di team e piloti. La McLaren, ad esempio, ha lamentato del poco tempo a disposizione per i test di ieri, che ha impedito a Norris e Piastri di poter effettuare un numero maggiore di giri.

Fernando Alonso non ha risparmiato bordate per la situazione durante i test in Bahrain. “Il nostro programma cambia continuamente a seconda del tempo a disposizione”, ha dichiarato ai media spagnoli.

“Non è facile capire che abbiamo così poco tempo per allenarci prima di un campionato”, ha proseguito il due volte campione del mondo. “E’ come se nel calcio o nel tennis si cambia la palla, la racchetta e gli atleti non possono provare nulla. È lo sport più sofisticato, e non abbiamo questo tempo a disposizione. Mi sembra un po’ ridicolo”.

I tre test in Bahrain si concluderanno il 23 febbraio. La prossima settimana, la Formula 1 tornerà a pieno regime con la prima gara della stagione, sempre sul circuito di Sakhir.

Crediti immagine di copertina: Aston Martin Aramco F1 Team

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter