F1 | Toro Rosso è già Alpha Tauri nella entry list provvisoria del 2020

Nell’entry list provvisoria pubblicata dalla Federazione, è stato apportato il cambio di denominazione da Toro Rosso ad in Alpha Tauri. Nuovo nome per la scuderia faentina dopo 14 stagioni.

Alpha Tauri
Il logo dell’Alpha Tauri.

Era nell’aria ed ora è arrivata anche la conferma dalla Federazione Internazionale dell’Automobile. Infatti, la FIA ha inserito la scuderia diretta dall’austriaco Franz Tost e fondata dal suo connazionale Dietrich Mateschitz.

Toro Rosso è proprio la traduzione in italiano dall’inglese Red Bull, sorella maggiore fondata a sua volta da Mateschitz e capitanata oggi da Helmut Marko e Christian Horner.

La scelta di cambiare nome è legata puramente a questione di sponsor. Alpha Tauri è infatti il nome del marchio di moda lanciato da Red Bull nel 2016 e, inoltre, deriva dalla stella rossa della costellazione del Toro.

Cambia il nome ma l’organizzazione interna resta comunque la stessa: la fabbrica dovrebbe restare comunque a Faenza. Confermata invece la line-up e la motorizzazione.

Toro Rosso: cambio nome dopo 14 anni

Dopo che è stata rilevata dalla Minardi a fine 2005, la Toro Rosso è diventata praticamente la scuderia satellite della Red Bull.

Nel 2006, anno della prima stagione, conquistò un punto con Vitantonio Liuzzi, ottavo negli USA. Sempre Liuzzi nel 2007 portò gli unici punti alla scuderia, questa volta con un sesto posto in Cina.

Il 2008 è il miglior anno della Toro Rosso, che chiude sesta in campionato, complice anche la straordinaria vittoria (più Pole) di Sebastian Vettel in quel di Monza. Resta tutt’oggi l’unica vittoria della Toro Rosso.

Statistiche GP Italia
Vettel a Monza nel 2008. Foto: motorsportitalia.net

Il 2009 risulta essere invece l’anno peggiore, concluso in decima posizione nei costruttori. 2010 e 2012 sono stati conclusi in nona posizione al termine del campionato, per poi concludere in ottava nel 2011, 2013 e 2018. Tra 2014 e 2017 si è sempre trovata settima in graduatoria dopo la gara di Abu Dhabi, l’ultima stagionale.

Quest’anno invece, si tratta della miglior stagione per punti totalizzati, 83 senza contare la gara di Abu Dhabi. Due podi conquistati, uno in Germania con Daniil Kvyat, terzo, e uno in Brasile con Pierre Gasly, secondo.

Le statistiche della Toro Rosso in F1

Daniil Kvyat
Verstappen e Kvyat sul podio del GP di Germania 2019 – Foto Pirelli

Vittorie: 1 – Sebastian Vettel, Gran Premio d’Italia 2008;

Pole Position: 1 – Sebastian Vettel, Gran Premio d’Italia 2008;

Podi: 3 – Sebastian Vettel 1° Italia 2008, Pierre Gasly, 2° Brasile 2019, Daniil Kvyat 3° Germania 2019;

Giri veloci: 1 – Daniil Kvyat, Gran Premio di Spagna 2016.

Inoltre, su una Toro Rosso ha debuttato il pilota più giovane ad aver mai corso una gara in F1: Max Verstappen, all’età di 17 anni e 166 giorni.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Messaggi a distanza tra Binotto ed Hamilton [VIDEO], per Wolff nessun problema in caso di contatti

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.