F1 | Tost su Tsunoda: “Mostra una velocità naturale fantastica”

Analisi approfondita da parte di Franz Tost sul giovane pilota Alpha Tauri Yuki Tsunoda. Secondo il team principal della scuderia italiana, al giapponese serviranno 3 anni per raggiungere la massima maturità in pista Tost su Tsunoda

L’inizio di carriera nella massima categoria delle vetture a ruote scoperte per Yuki Tsunoda, è stato un alternarsi di alti e bassi. Il giapponese sin da subito si è dimostrato veloce e, infatti, alla prima gara in Bahrain è andato a punti. Una nona posizione che gli ha consentito di diventare il primo pilota giapponese a segnare punti al debutto. Nonostante quest’ottimo inizio, al momento i punti del pilota giapponese sono solo 9, rispetto ai 39 del compagno di squadra Gasly, il quale si sta dimostrando in una straripante forma. Il pilota Alpha Tauri non è riuscito a mantenere il ritmo del francese, alternando ottime prestazioni ad errori di inesperienza. Dopo gli incidenti nelle qualifiche del GP di Imola e del GP di Francia, nell’ultima gara Tsunoda ha attraversato la linea di ingresso della pit lane per ben due volte, ottenendo una doppia penalità di 5 secondi.

Franz Tost è rimasto impassibile di fronte agli errori del giovane pilota giapponese. Nella conferenza del GP d’Austria, il team principal ha ribadito ancora una volta il potenziale che vede su Tsunoda, sottolineando quanto sia complicato trovare subito il ritmo in una Formula 1 diventata complicata. “Yuki sta migliorando tanto e l’intero processo è assolutamente nella giusta direzione. Non puoi aspettarti che un novellino sappia tutto dall’inizio. Ecco perché dico sempre che un giovane pilota ha bisogno di tre anni per capire questa complicata Formula 1, perché la Formula 1 è diventata molto più complicata di quanto non fosse anni prima.”

“Sono molto contento di Yuki”, ha aggiunto Tost. “Mostra una velocità fantastica e sta migliorando giorno dopo giorno, sessione dopo sessione. Sono molto ottimista sul fatto che vedremo un’ottima seconda metà di stagione e che Yuki avrà successo in futuro.”


Leggi anche: F1 | Horner sul progetto del 2022: “Non lo stiamo sacrificando”


L’analisi di Tost sull’incidente di Tsunoda nelle qualifiche del GP di Francia

Franz Tost ha inoltre approfondito l’incidente del giapponese nella prima sessione di qualifiche sul circuito del Paul Ricard, dove il #22 dell’Alpha Tauri è uscito di pista ed andato a sbattere nelle barriere. Proprio su quest’argomento il team principal ha avuto l’occasione di dimostrare la sua teoria in merito all’inesperienza di un pilota con questa Formula 1 così complicata. “Per quanto riguarda l’incidente di Yuki al Paul Ricard, ricordo che abbiamo avuto problemi di sottosterzo nelle PL3 e abbiamo deciso di dare più ala anteriore per lavorare sulla sospensione anteriore. E’ arrivato in quella curva (curva 1), ha sterzato, e la macchina ha reagito più di quanto si aspettasse. E’ andato sul cordolo e c’è stato anche un cambiamento di direzione del vento, e così è andato a sbattere. Non si può insegnare questo ad un giovane pilota, deve imparare in ogni sessione di qualifiche cosa fare su questa pista. Per questo l’esperienza è importante.”

L’incidente di Tsunoda al Paul Ricard

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia