F1 | Toto Wolff smentisce ogni voce su un possibile arrivo di Binotto

Non solo mercato piloti nel corso di questa stagione: si è parlato tanto anche del mercato degli ingegneri. In primo piano c’è un possibile passaggio di Binotto in Mercedes ma Toto Wolff ha smentito ogni voce su un possibile arruolamento dell’ingegnere italiano.

Binotto
Foto: F1grandprix.motorionline

Mattia Binotto è stato al centro del “mercato degli ingegneri”. Il talento dell’ingegnere italiano è indubbio e sia Mercedes che Renault, si vociferava, lo cercano. Si vociferava. Toto Wolff ha deciso di smentire ogni voce su un possibile contatto con Binotto, attualmente arruolato in Ferrari.

“Non abbiamo fatto alcuna offerta per Binotto. Certamente è un grande ingegnere ma abbiamo una squadra di altissimo livello guidata da James Allison.” ha dichiarato il Team Principal della Mercedes alla Gazzetta dello Sport.





Nonostante quest’atmosfera di serenità e stabilità, Wolff è consapevole del fatto che dal 2019 Aldo Costa avrà il ruolo di consulente e bisogna quindi educare la nuova generazione di ingegneri per far sì che le Frecce d’Argento possano ambire al successo anche negli anni a seguire.

Wolff
Foto: LAT Images

Inoltre Wolff non perde l’occasione di tirare qualche frecciatina alla Ferrari, sostenendo che non bisogna avere un rapporto di odio all’interno del Team – in riferimento alle voci di una lotta interna tra Binotto e Arrivabene per essere a capo della Scuderia di Maranello.

“Dato che Aldo Costa non è solo un collega, ma anche un amico. Cambierà il suo ruolo ma non abbandonerà la Mercedes. Abbiamo bisogno di far crescere i giovani, dar loro opportunità e responsabilizzarsi, specialmente perché la Formula 1 è un mondo che si evolve velocemente. Quello a cui tengo di più è che nessuno ci lasci con odio.” ha aggiunto Wolff.

Infine, l’austriaco ha deciso di spendere qualche parola anche per il collega, nonché connazionale, Niki Lauda, affermando che è già tornato al lavoro cinque mesi dopo il suo trapianto.

“Sono fortunato e grato di avere Niki come amico. È già tornato al lavoro come prima e parliamo spesso al telefono. Deve solo recuperare fisicamente, ma il suo cervello è già sveglio e pronto.”

Formula 1 | Red Bull: suggestione Le Mans per il 2021

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.