F1 | Tragedia a Spa: Nathalie Maillet, direttrice del circuito, uccisa dal marito

Nathalie Maillet, direttrice del circuito di Spa-Francorchamps, è stata uccisa dal marito, Le autorità parlano di “un duplice omicidio e un suicidio”Maillet spa uccisa

Nathalie Maillet, direttrice del circuito di Spa-Francorchamps, è stata uccisa dal marito, Le autorità parlano di “un duplice omicidio e un suicidio”. Il marito, infatti, avrebbe anche ucciso Ann Lawrence Durviaux, un rinomato avvocato di Namur, prima di togliersi la vita. Le prime informazioni suggeriscono un femminicidio. I fatti sono avvenuti a casa di Nathalie Maillet a Gouvy.

“Alle 00:10, i corpi senza vita di due donne e un uomo sono stati scoperti dalla polizia in una casa a Gouvy, tutti e tre con ferite da arma da fuoco. Secondo le prime informazioni raccolte, l’individuo maschio avrebbe volutamente usato la sua arma contro le due donne, tra le quali c’era la moglie, provocandone la morte, prima di suicidarsi”, indica l’accusa in un comunicato.

Secondo il sindaco della città, Véronique Léonard, sono state effettivamente uccise due persone: Nathalie Maillet e Ann Lawrence Durviaux. Il bilancio di questa tragedia ammonta quindi a tre morti. “L’unica informazione che ho avuto è che si è trattato di un duplice omicidio seguito da suicidio a casa della signora Maillet”, ha detto il sindaco. “La signora Maillet era una persona molto discreta. Non avevo mai sentito nulla di preoccupante a casa sua prima”, ha detto il sindaco.


Leggi anche

F1 | McLaren interessata ai title sponsor, ma a due condizioni


Il team di Spa sconvolto

Il presidente del circuito Melchior Wathelet si è espresso, addolorato, a seguito di questa notizia: “Il nostro emblematico direttore è deceduto. I nostri pensieri sono con la sua famiglia e i suoi cari. Ma qui, siamo tutti vicini anche a Nathalie. Anche lo staff del circuito ha fatto parte della sua famiglia”. Ha aggiunto: “È una giornata difficile per noi. Amava così tanto la pista che dobbiamo continuare a farlo“, ha aggiunto. “Siamo tutti sconvolti, certamente avrebbe voluto essere qui oggi”, ha detto Melchior Wathelet.

Ann Lawrence Durviaux, la seconda vittima

La seconda vittima della strage della notte, a casa del direttore generale del circuito di Spa Francorchamps, è tutt’altro che sconosciuta. Questa è Ann Lawrence Durviaux, un avvocato di Namur. Avvocato di alto profilo, specialista in diritto economico e appalti pubblici, è stata professoressa all’Università di Liegi e vicepreside della sua facoltà. L’annuncio della sua morte suscita grande commozione tra le sue sorelle, colleghe e colleghe.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.