F1 | Tre posizioni di penalità in Russia per Verstappen dopo l’incidente di Monza con Hamilton

I commissari hanno deciso di penalizzare Max Verstappen per l’incidente avuto con Lewis Hamilton a Monza. Per l’olandese tre posizioni di penalità nel GP di Sochi.

incidente verstappen hamilton monza
Foto unknown

Il momento chiave del GP di Monza è stato sicuramente l’incidente tra Max Verstappen e Lewis Hamilton a metà gara. Il pilota britannico, all’uscita dai box, era riuscito a stare davanti all’olandese all’ingresso della prima variante. Il pilota Red Bull, poi, nel tentativo di sorpassare il rivale all’interno, era finito su uno dei cordoli prendendo di fatto il ‘volo’ con la sua monoposto e finendo sopra la Mercedes.

Un incidente che ha segnato l’esito finale della gara e che ha messo in serio rischio la salute di Lewis Hamilton. Dalle foto, infatti, si vede come, se non ci fosse stato l’Halo, la Red Bull numero 33 sarebbe finita sulla testa del sette volte campione del mondo.


Leggi anche: F1 | GP Italia – “Santo” Halo salva la vita a Hamilton a Monza [FOTO]


A due ore dal termine del Gran Premio d’Italia, i commissari hanno deciso di penalizzare Max Verstappen con tre posizioni di penalità che verranno scontate al via del GP di Sochi. “Dopo aver ascoltato entrambi i piloti e i rappresentanti dei team e dopo aver rivisto a lungo i filmati i commissari hanno deciso di penalizzare Max Verstappen per l’incidente a curva 2.

Al cartello dei cinquanta metri, la monoposto numero 44 era significativamente avanti alla numero 33. Questa ha frenato in ritardo e ha iniziato ad affiancarsi all’altra macchina, arrivando poi a colpirla senza che la numero 44 potesse far nulla”, queste le motivazioni date dai commissari.

Verstappen, si legge nel comunicato, “ha dichiarato di essere stato accompagnato dal rivale verso il cordolo”. Hamilton, in sua difesa, ha affermato che era troppo tardi per provare quel tipo di sorpasso.

La monoposto numero 33 non aveva il diritto di avere spazio vista la tempistica con cui è avvenuta la manovra. Mentre Hamilton avrebbe dovuto allargarsi velocemente per evitare l’incidente, i commissari hanno constatato che la sua posizione era corretta mentre la monoposto numero 33 era in una posizione tale per cui le colpe ricadano principalmente su di lui”.

Nella nota della FIA si specifica come “la commissione ha considerato l’incidente in sé e non le conseguenze”. Il pilota olandese avrà dunque tre posizioni di penalità da scontare sulla griglia di partenza del prossimo Gran Premio.

Seguici anche su Instagram