F1 | Trovato l’accordo di principio per correre il GP di Miami nel 2021

La Formula 1 e l’Hard Rock Stadium hanno raggiunto un “accordo di principio” per organizzare un round della stagione 2021 di F1 nella città di Miami. Manca il via libera della Contea di Miami.

credits: Miami Dolphins

L’accordo per l’organizzazione di un Gran Premio di F1 a Miami è sempre più vicino, è stato infatti raggiunto un “accordo di principio” per organizzare un round nella stagione 2021. La gara si svolgerà su una pista disposta intorno all’Hard Rock Stadium, sede della squadra di football americano Miami Dolphins.

Una dichiarazione congiunta è stata rilasciata dall’amministratore delegato della F1 per le operazioni commerciali, Sean Bratches, e dal vicepresidente e CEO dei Miami Dolphins e dell’Hard Rock Stadium, Tom Garfinkel: “Siamo elettrizzati all’annuncio che la Formula 1 e l’Hard Rock Stadium abbiano raggiunto un accordo in linea di principio per ospitare il primo Gran Premio di Formula 1 di Miami all’Hard Rock Stadium.

Le parole di Sean Bratches

Previa collaborazione della Commissione della Contea di Miami-Dade, prevediamo che la prima gara si svolgerà nel maggio 2021. Con un impatto annuo stimato di oltre 400 milioni di dollari e 35.000 pernottamenti, il Gran Premio di Miami di Formula 1 sarà un grande tornaconto economico per il sud della Florida ogni anno. Siamo profondamente grati ai nostri fan, ai funzionari eletti e all’industria del turismo locale per la loro pazienza e supporto durante questo processo. Non vediamo l’ora di portare per la prima volta il più grande spettacolo di corse del pianeta in una delle regioni più iconiche e glamour del mondo“.

Una telenovela che va avanti dal 2016

Il detentore dei diritti commerciali della F1, Liberty Media, ha cercato di assicurarsi un round del campionato del mondo a Miami sin dai tempi dell’acquisizione del circus, nel 2016. Inizialmente il progetto era di correre una gara nei dintorni dell’American Airlines Arena nella downtown di Miami, nei pressi del porto, area dove per altro ha già corso la Formula E nel 2015.

Dopo vari rinvii questo progetto è stato accantonato a causa delle preoccupazioni sulle interruzioni delle attività. La costruzione di tre mesi della pista, ogni anno, sulle strade della città, avrebbe causato grossi problemi alle attività commerciali e ai residenti del luogo; e proprio per via delle obiezioni dei residenti locali, la Formula 1 ha deciso di abbandonare il progetto. Per questo motivo, non si può ancora cantare vittoria, infatti il progetto dovrà essere sottoposto ai commissari della contea di Miami-Dade; saranno loro a decidere se dare il via libera o meno per lo svolgimento del Gran Premio.

Ora tocca ai commissari della Contea di Miami-Dade.

C’è già stato un primo respingimento da parte dei residenti dei Miami Gardens, quartiere dove si svolgerebbe il Gran Premio; e anche la commissaria Barbara Jordan, il cui distretto comprende l’Hard Rock Stadium, e il sindaco dei Miami Gardens, Oliver Gilbert, si sono detti contrari. I motivi di preoccupazione per i residenti sono derivanti dal traffico, dal rumore e dall’inquinamento.

Gli organizzatori sostengono che la gara si svolgerà sulla proprietà dello stadio, e non in prossimità delle case. “Ospitare la gara sul sito dello stadio limita il lavoro che deve essere fatto per le strade pubbliche, il che significa che non ci saranno grandi disagi per i residenti e le aziende circostanti mentre ci prepariamo per la gara“, ha detto Bratches. Inoltre sarebbe un evento di breve durata, con gare che durano solo due o tre ore, in un unico fine settimana all’anno. In più c’è il vantaggio economico, che secondo i pianificatori sarà sulla scala di un Super Bowl.

I leader dell’industria dell’ospitalità e del turismo della regione, che in genere vede un rallentamento dopo i mesi invernali di punta, sono entusiasti della prospettiva di entrare a far parte di un elenco elitario delle città ospitanti la Formula 1, tra cui Monaco, Singapore e Barcellona. L’industria alberghiera, infatti, si è mostrata sin da subito molto entusiasta e a favore dell’arrivo della Formula 1 nel sud della Florida.

Resta dunque da vedere se i locali e i funzionari eletti che li rappresentano, la vedranno in questo modo. Se la gara di Miami otterrà l’approvazione formale per il 2021, sarà il secondo GP di Formula 1 negli Stati Uniti, insieme ad Austin.

 

Alcuni artist rendering proposti per il Gran Premio di Formula 1 di Miami.
Credits: Miami Dolphin

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

F1 | Ala danneggiata, ma Leclerc non si ferma: Perchè? Ecco la trascrizione dei team radio

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1