A TCFormula 1Interviste

F1 | Tutte le sfide per il futuro di Imola in Formula 1 nelle parole di Giancarlo Minardi

Giancarlo Minardi si è aperto sulla situazione contrattuale di Imola e i passi da intraprendere per il futuro del tracciato storico in F1.

Il futuro di Imola in F1 nelle parole di Giancarlo Minardi, Presidente del Consiglio d’Amministrazione che gestisce il circuito. L’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”, tornato nel Circus durante la pandemia da Covid-19, gode di un contratto in scadenza nel 2025. L’obiettivo è prolungarlo fino al 2030, come già anticipato da Angelo Sticchi Damiani, con annuncio entro la fine dell’anno corrente.

F1 Imola Formula 1 Giancarlo Minardi
Charles Leclerc in pista ad Imola nel 2022 – Scuderia Ferrari

Il circuito di Imola è parte integrante della storia della Formula 1. Un tracciato che ha vissuto battaglie epiche, attimi divenuti leggenda e tragedie che hanno lasciato un segno nel cuore degli amanti del motorsport. Scomparso dal calendario nel 2006, con la vittoria di Michael Schumacher, torna nel Circus nel 2020: a vincere quell’edizione sarà un altro sette volte Campione del Mondo, Lewis Hamilton.

20 anni di assenza dalla Formula 1 si sono fatti sentire – ha spiegato Giancarlo Minardi nel podcast “A ruota libera” di NewsF1 – Chapeau a chi era pronto, prima di me, ad organizzare in circuito una gara a porte chiuse. Si è riusciti a fare un contratto che arriva al 2025 e, al momento, io mi fermerei lì“.

Si è riusciti a fare due Gran Premi d’Italia, nonostante i regolamenti proibissero due gare nello stesso Paese, perché l’organizzatore è lo stesso. La caratteristica circuiti europei è che, intorno ad essi, sono cresciute città o zone industriali, come nel caso di Barcellona. In particolare, attorno ad Imola c’è una città, e questo offre delle opportunità interessanti rispetto ai tracciati costruiti nel deserto“.

Minardi sottolinea come la Formula 1 abbia avuto, in questi anni, necessità di stipulare contratti economicamente vantaggiosi. Questo giustifica la scelta di spostare le gare in luoghi dove non solo si può attrarre pubblico, ma dove gli investitori possono imbastire attività impossibili nei tracciati in Europa.


Leggi anche: F1 | Scandalo corruzione a Singapore, le parole del Governo sul Gran Premio 2024


Imola, al massimo della sua capienza, potrebbe ospitare 105.000 persone al giorno – continua Giancarlo Minardi – È chiaro che i circuiti moderni possono arrivare anche a 200.000 persone al giorno”. In ogni caso, spiega l’imprenditore, team e piloti hanno realizzato il valore storico del correre su un tracciato come quello di Imola.

È chiaro che i circuiti europei soffriranno enormemente nei prossimi anni, ma è anche vero che l’ACI sta provando, con l’aiuto di tutti ed in particolare del Governo, a programmare una serie di investimenti per rendere Imola più moderno ed attuale. Fermo restando che è impossibile raggiungere gli standard di alcuni dei circuiti nati in tempi recenti“.

Io, o chi verrà dopo di me, farò il 110% per mantenere questo evento“, conclude Minardi, aprendo il tracciato anche ad alternative diverse alla Formula 1.

Foto Copertina: Scuderia Ferrari

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale