F1 | Layout UFFICIALE – L’analisi del circuito cittadino di Hanoi

Come annunciato nel precedente articolo, a partire dal 2020 il Vietnam ospiterà un Gran Premio in un nuovo e affascinante circuito cittadino della sua capitale. GP Vietnam circuito

GP Vietnam circuito
Foto F1.com

Il Vietnam diventerà la quarta gara cittadina della F1, dopo Monaco, Singapore e Azerbaijan con un tracciato da 22 curve, per un totale di 5.565 metri. Sarà anche la quarta gara in Asia, dopo la Cina, il Giappone e Singapore. GP Vietnam circuito

Il team della F1 ha come sempre collaborato con Hermann Tilke per elaborare un layout esclusivo, combinando sia strade esistenti che strade che verranno costruite appositamente.

Diamo un’occhiata al circuito…

https://i0.wp.com/www.formula1.com/content/dam/fom-website/manual/Misc/Vietnam/Track%20Edit%20-%20HD%20-%20ENG.00_01_49_28.Still005.jpg.transform/9col/image.jpg?w=840&ssl=1

Il circuito del Nurburgring ha ispirato le curve 1 e 2. La frenata della prima curva sarà sicuramente un punto di sorpassi, come quello di Montoya su Fisichella nel 2006 sul circuito tedesco.

La serie di curve 12-15 vogliono invece ricordare il circuito di Monaco, con la leggendaria salita da curva 1 al Massenet.

https://i1.wp.com/www.formula1.com/content/dam/fom-website/manual/Misc/Vietnam/Track%20Edit%20-%20HD%20-%20ENG.00_02_35_20.Still007.jpg.transform/9col/image.jpg?w=840&ssl=1

Anche le curve in successione (la 16, 17, 18 e 19) vogliono riprendere quelle di un circuito molto amato da piloti e appassionati, quello di Suzuka in Giappone.

Infine le ultime curve del circuito (sezione 20-22) ricordano quelle della Malesia, tracciato che ha lasciato la Formula 1 nel 2017. Questa sequenza di curve in successione, che completano il giro, non permetteranno alcun margine d’errore e ciò darà la possibilità ad un pilota che insegue di avvicinarsi e preparare l’attacco nel lungo rettilineo.

Aspettative degli organizzatori

“Quel che è certo è che i fans sia in tribuna che da casa dovranno prepararsi a molta azione e non ai soliti trenini. I piloti, invece, dovranno dimostrare il loro talento nei vari tratti guidati.”

Il circuito presenterà una serie di curve a bassa velocità e combinazioni di curve tecniche da medio-bassa velocità. Infine le curve ad esse di alta velocità e lunghi rettilinei, il più lungo sarà lungo 1,5 km, con velocità massima prevista di 335 km/h.

I primi due settori saranno principalmente costituiti da curve a bassa velocità e lunghi rettilinei, mentre nell’ultimo abbonderanno le curve veloci.

Come praticamente accade in tutti i circuiti realizzati da Tilke, i team dovranno trovare il giusto compromesso tra la velocità massima nei rettilinei e il downforce necessario per affrontare le curve in successione.

In questo nuovo circuito si è pensato anche ai box; la pit-lane dovrebbe ridurre il tempo necessario per completare un pit-stop e quindi renderà la strategia a più soste più allettante e efficace.

Chase Carey, Chairman e Chief Executive della Formula 1, ha dichiarato:

“Siamo lieti di annunciare che Hanoi ospiterà un Gran Premio di Formula 1 nel 2020. Da quando siamo stati coinvolti in questo sport nel 2017, abbiamo subito dichiarato di voler portare la F1 in nuove città di destinazione per ampliare l’audience in tutto il mondo. Siamo entusiasti di essere qui ad Hanoi, una delle città tra più interessanti in questo momento, ricca di storia e con un futuro incredibile davanti a sé.”

“Il nostro team Motosport, lavorando in collaborazione con la città di Hanoi, ha lavorato per creare un layout che non solo metterà alla prova i piloti, ma farà anche in modo che i nostri fans si godano un bello spettacolo.”



F1 | ESCLUSIVA – René Arnoux: “Non sento più il bisogno di guardare questa Formula 1”

GP Vietnam circuito GP Vietnam circuito GP Vietnam circuito

F1 | Layout UFFICIALE – L’analisi del circuito cittadino di Hanoi
Lascia un voto
mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.