F1 | Ufficiale: Nico Hulkenberg correrà con la Haas dal 2023

È ufficiale, Nico Hulkenberg ha firmato con la Haas e correrà con la squadra americana dal 2023 al posto di Mick Schumacher.

nico hulkenberg haas 2023
Nico Hulkenberg – Credits: Aston Martin Media Center

Nico Hulkenberg è ufficialmente un pilota Haas dalla stagione 2023. Il tedesco prenderà il posto di Mick Schumacher dopo gli insistenti rumors che hanno pervaso il paddock nelle ultime settimane. La Haas con questa decisione non solo riporta in pista un pilota più esperto ancora una volta, ma spera di ottimizzare le prestazioni del team dopo che in questo 2022 la macchina ha fatto un notevole salto di qualità.

Sono felice di tornare a correre una stagione completa con il Team Haas”, ha commentato il pilota tedesco. “Mi sento come se non avessi mai lasciato realmente la F1.”

In gioco fino a qualche settimana fa c’erano Antonio Giovinazzi, Nico Hulkenberg, lo stesso Mick Schumacher e anche Pietro Fittipaldi per il secondo e ultimo sedile non confermato della griglia. La decisione ben ponderata di rimpiazzare Schumacher deriva dai pareri di Guenther Steiner e Gene Haas, rispettivamente TP e proprietario del team.

I due, di comune accordo, avevano spiegato che Schumacher oltre a non portare costantemente a casa punti fondamentali, commetteva troppi errori che andavano a danneggiare il budget prestabilito dalla squadra per tutta la stagione.


Leggi anche: F1 | Sainz su Binotto: “Ha fatto un lavoro eccellente non perdendo mai la calma”


Anche Giovinazzi sembrava un papabile candidato per il sedile in Haas, ma dopo l’incidente banale avvenuto nei primi giri delle FP1 del GP degli USA, in Haas hanno deciso di puntare su Hulkenberg. A mettere in secondo piano l’italiano è stato anche il fattore economico, visto che Antonio non è riuscito a farsi sostenere da abbastanza sponsor.

Hulkenberg quindi, torna nel paddock dopo aver lasciato la F1 ufficialmente dal 2019, salvo poi qualche apparizione nel 2020 e inizio 2022 per sostituzione di piloti indisponibili mentre effettuava il ruolo di terzo pilota e pilota di sviluppo per la Racing Point, poi diventata Aston Martin.

Resta ancora qualche anno a Hulkenberg per dimostrare ciò di cui è capace. La Renault abbandonò il tedesco per favorire l’inserimento di Ocon, ma sicuramente in quel periodo il neo pilota Haas non aveva giustificazioni per essere messo fuori dalla F1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jason Bruno

Aspirante giornalista da sempre appassionato di F1. Ragazzo di Milano diplomato in lingue (inglese, spagnolo e tedesco) e con esperienza diretta in pista ambito karting. Il mio motto: Do the Impossible!