F1| Un set in meno di pneumatici per i weekend con la Sprint Qualifying

Per i weekend che quest’anno ospiteranno la qualifica Sprint verranno assegnati in totale 12 set di pneumatici Pirelli ad ogni pilota. Per la gara della domenica i drivers monteranno una tipologia di pneumatici a scelta.

PNEUMATICI PIRELLI

Pirelli Motorsport ha aggiunto qualche ulteriore dettaglio sull’assegnazione degli pneumatici per i weekend che ospiteranno la qualifica sprint. Nella giornata di lunedì, infatti, era stata approvata all’unanimità dalla FIA la proposta di avere tre qualifiche sprint di 100 km durante questo mondiale. Il formato, è progettato per aumentare l’azione in pista e coinvolgere i fan in modo nuovo e innovativo.

Verranno assegnati 12 set di pneumatici P Zero per pilota, invece dei soliti 13. In totale, sei pneumatici morbidi P Zero Red, quattro pneumatici medi P Zero Yellow e due pneumatici duri P Zero White.

Quattro set di intermedi Cinturato Green e tre set di Cinturato Blue full wets, come avviene in ogni gara. Tuttavia, a ciascun pilota sarà consentito un set aggiuntivo di Cinturato Green intermedi se le prove libere 1, le prove libere 2 o le qualifiche si svolgono in condizioni di bagnato. Lo stesso se le qualifiche Sprint del sabato si corrono sul bagnato.

Come si prospetta il weekend “sprint”?

Mancano ancora le regole esatte ma dal sito ufficiale della casa milanese si apprende che per le prove libere 1 del venerdì (60 minuti), ogni pilota dovrebbe utilizzare due set di pneumatici di qualsiasi mescola e restituirne uno alla Pirelli al termine della sessione. Nelle prove libere 2, del sabato (60 minuti), ogni pilota potrebbe utilizzare tutti i set di pneumatici che desidera.

Nelle Qualifiche i piloti dovrebbero utilizzare solo il compound più morbido P Zero Red, fino a un massimo di cinque set. Di questi, uno potrà essere utilizzato solo in Q3. Nessuno dei piloti sarà obbligato a iniziare la gara di domenica sulla gomma con cui ha stabilito il miglior tempo in Q2.

Per le Qualifiche Sprint, ogni pilota dovrebbe scegliere liberamente gli pneumatici. A differenza del gran premio di domenica, non ci dovrebbe essere un pit-stop obbligatorio durante le qualifiche sprint. Se la sessione si svolge in condizioni di bagnato, ogni pilota dovrebbe consegnare una serie di pneumatici intermedi Cinturato Blue o Cinturato Green dopo la gara.

Infine, la gara della domenica potrebbe iniziare consentendo ai piloti di montare qualsiasi tipologia di pneumatici, senza l’obbligo di utilizzare la gomma con cui si è fatto registrare il miglior tempo in Q2. La regola che obbliga ad utilizzare un minimo di due mescole e a fare almeno un pit stop rimane.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Statistiche GP Portogallo – Da Boavista ad Estoril e Portimao, da Sir Stirling a Sir Lewis: i numeri della gara iberica

Giuseppe Cinotti

Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.