F1 | Valtteri Bottas: “Penalizzato dalla durata annuale dei contratti”

In attesa di sapere se correrà in Mercedes nel 2022, Valtteri Bottas ha dichiarato che la breve durata dei suoi contratti possa aver tolto un po’ della tranquillità necessaria per lottare per il titolo contro uno come Lewis Hamilton. Il finlandese al momento è in quarta posizione nella classifica piloti.

Bottas 2022
Credits Bottas Instagram

Valtteri Bottas in vacanza in Colorado, non sa ancora cosa ne sarà di lui nel 2022. La buona prestazione di George Russell in Ungheria ha coinciso con un’altra deludente prestazione del finlandese.

Il secondo pilota della Mercedes sospetta che la breve durata dei suoi contratti possa avergli tolto un po’ della tranquillità necessaria per lottare per il titolo contro uno come Lewis Hamilton.

La Mercedes ha promosso Bottas alla Mercedes nel 2017 dopo il ritiro di Nico Rosberg. Nonostante nel 2019 e nel 2020 il finlandese sia arrivato secondo, quest’anno sta faticando. Max Verstappen e Lando Norris lo hanno superato nella classifica generale.


Leggi anche F1 | La nuova vita di Lando Norris, fra libri e palestra


Bottas preferisca non gettare altra benzina sul fuoco. Il finlandese, però, ammette che forse una delle cose che lo ha penalizzato negli ultimi anni riguarda la durata annuale dei suoi contratti. Valtteri sottolinea che la costante incertezza sul suo futuro potrebbe aver influenzato la sua prestazione.

Non avere la tranquillità di stare in una squadra sta rendendo più difficile per lui ogni fine settimana. Per lui è complicato stare al passo con il suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, e persino combatterlo.

La spiegazione di Valtteri Bottas

Sono solo supposizioni e supposizioni basate su come mi sento in questo momento. Sicuramente mi avrebbe fatto risparmiare molta energia e molta pressione extra non necessaria.  Dovendo trattare con i media in determinati periodi dell’anno e in quel modo, penso che avrei potuto utilizzare quel tempo e quelle energie lavorando insieme al team per il futuro “, ha detto Bottas a ESPN.

Non solo mi concentrerei sul momento. Saprei che sono con la squadra e mi concentrerei sul prossimo anno e su tutti i miglioramenti che vuoi condividere con la squadra per il futuro. Sicuramente sarei stato più tranquillo, ma sono solo supposizioni“, ha aggiunto il finlandese per chiudere.

Mercedes, qualche tempo fa, aveva annunciato che dopo la pausa estiva avrebbe svelata la line up 2022, Valtteri Bottas ha anche ammesso di aver avuto contatti con Alfa Romeo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.