F1 | Vasseur: “No all’aumento del budget cap, i top team si adattino. Basta non portare aggiornamenti ogni weekend!”

Federic Vasseur, Team Principal dell’Alfa Romeo, torna sul super discusso argomento del budget cap.

Budget Cap F1
Frederic Vasseur – Foto: unknown

Il team principal Alfa Romeo si aggiunge al dibattito dopo le parole di tutti gli altri Team Principal che già si sono espressi ampiamente sull’argomento. “Basta spegnere la galleria del vento e non portare aggiornamenti ogni week end”, ha dichiarato Vasseur.

Si torna ancora a discutere del Budget Cap e questa volta è il turno di Federic Vasseur. Come ben sappiamo da tempo, i team sono in continua trattativa con la FIA, per poter aumentare il famoso budget cap in F1. 

Anche il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, ha ammesso, nel week end di Monaco, che il suo Team è ampiamente fuori Budget, accodandosi alle parole di Christian Horner della Red Bull.

Lo stesso Horner ha affermato che, se la situazione dovesse procedere così, ci sarà la grande possibilità che molte squadre possano addirittura non partecipare alle ultime gare della stagione.

Ovviamente però non tutti sono d’accordo con questa visione, a partire proprio dal Team Principal della squadra svizzera. Vasseur ritiene infatti non necessario alzare il limite del budget. 

Le dichiarazioni di Vasseur

“Possiamo capire la loro situazione, ma se abbiamo avuto un aumento dei trasporti e un aumento dei costi per l’energia, sono sicuro che la soluzione sia non portare aggiornamenti ogni settimana. Siamo nella situazione in cui prima o poi dovremo fermarci nello sviluppo, e penso che tutti possano fare lo stesso”.

Parole che vanno a punzecchiare direttamente le parole dei boss di Ferrari e Red Bull. Punto di vista condiviso anche dal capo di Alpine, Otmar Szafnauer, che afferma di aver avuto sufficiente tempo per programmare il limite imposta dalla FIA.

“La maggior parte dei team redige i propri budget già a novembre o dicembre, e noi ovviamente non siamo stati da meno.”

“Per ora noi come team siamo ancora dentro. Le nostre previsioni dicono che, nonostante l’aumento dei trasporti e dei costi in generale, riusciremo ad arrivare a fine stagione rimanendo nei paletti imposti a inizio stagione, dove c’è volontà esiste sicuramente un modo per trovare una soluzione”.

I disagi creati dal Covid e dalla situazione geopolitica attuale hanno obbligato la cifra del budget a essere ridotta a 145 milioni per l’anno passato, fino a ridursi a 140 milioni per il 2022 e poi ulteriori 5 milioni di dollari nel 2023.

Seguici anche su Instagram

mm

Daniele Lo Re

Classe 2002 Bolzano, Alto Adige