F1 | Vasseur: “Räikkönen alle otto del mattino è già al simulatore”

Fréderic Vasseur afferma che Kimi Räikkönen è ancora molto motivato e che è diventato uno dei pilastri del programma di simulazione dell’Alfa Romeo. A fine 2021 scade il contratto del finlandese con il team svizzero.

Kimi
Credits Alfa Romeo Facebook

Fréderic Vasseur afferma di essere impressionato dallo spirito di iniziativa e dalla motivazione di Kimi Räikkönen, nonostante abbia 41 anni.

Il finlandese non era esattamente conosciuto come un amante dei simulatori nelle squadre precedenti. Tuttavia, con la riduzione dei test in pista, Vasseur ha raccontato che Kimi utilizza questo strumento per migliorare la vettura.

Kimi è diventato uno dei pilastri del nostro programma di simulazione. Abbiamo fatto grandi passi avanti con questo negli ultimi mesi e Kimi gioca davvero un ruolo da protagonista. È in fabbrica prima e dopo ogni gara ed è bello vederlo. Lavora sodo. Ciò significa che è ancora molto motivato“, ha detto Vasseur alla rivista olandese “Formula 1”.

Vasseur fa notare che a differenza di prima, ora Kimi è il primo ad arrivare in ufficio per mettersi al lavoro nel simulatore. “Se chiediamo a Kimi di essere nel simulatore alle otto del mattino, sarà lì alle otto, con il sorriso sulle labbra!

Questo è un anno decisivo sia per Räikkönen che per il suo compagno di squadra, Antonio Giovinazzi, poiché ai entrambi il contratto scade a fine stagione.


Leggi anche: F1 | Bottas più vicino ad Alfa Romeo: in Ungheria riunione con Vasseur


Fréderic Vasseur ricorda che in F1 devi sempre prendere ogni stagione come se fosse l’ultima e dare il massimo.

Ma questo è ogni stagione, in Formula 1. Per tutti. Puoi pensare che una stagione non sia decisiva per tema nella realtà non è così. Voglio anche che i piloti capiscano che è fondamentale per loro e per la squadra fare bene il proprio lavoro Questo è un ambiente iper-competitivo e tutti devono accettarlo“, ha concluso Vasseur.

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.