Formula 1Interviste

F1 | Vasseur stuzzica Verstappen: “Sotto pressione farà errori anche lui”

Frédéric Vasseur è convinto che Max Verstappen non sarebbe più così perfetto se fosse messo sotto pressione dai rivali.

La stagione del pilota olandese della Red Bull è stata assolutamente qualcosa di straordinario. Il tre volte campione del mondo ha infatti infranto un numero spropositato di record ed ha conquistato ben 19 vittorie nelle 22 gare disputate. Tuttavia il Team Principal Ferrari Frédéric Vasseur è convinto che anche Verstappen potrebbe andare in difficoltà se gli avversari riuscissero a metterlo più sotto pressione.

frederic vasseur max verstappen f1 formula 1 2024 pressione ferrari 676 red bull rb20
Frédéric Vasseur e Max Verstappen – Credits: LAT

La ricetta di Vasseur: mettere pressione a Verstappen

Naturalmente anche Vasseur ha incensato la spettacolare stagione di Verstappen. “Non è naturale che qualcuno abbia dei dubbi al riguardo, ha fatto una stagione eccezionale, ha infatti dichiarato Vasseur. “Ha lottato con Checo nelle prime due o tre gare ma poi è andato su un altro pianeta. È chiaro che non ha commesso errori in questa stagione”.

Resta però la convinzione che il fatto di non aver avuto nessun tipo di sfida dai rivali abbia agevolato di parecchio la stagione del pilota olandese. Verstappen infatti si è laureato tre volte campione del mondo con ben sei gare d’anticipo e se non avesse corso dalla pausa estiva in poi avrebbe comunque vinto il titolo mondiale.

Vasseur è sicuro che se qualcuno riuscisse a portare una sfida concreta alla Red Bull allora anche Verstappen non sarebbe più cosi perfetto.


Leggi anche: F1 | Leclerc: “Ecco quando ho capito che sarebbe stata una stagione deludente”


“L’unico è che noi, come tutti, abbiamo fatto più errori quando eravamo sotto pressione ha infatti  commentato il Team Principal Ferrari. Nessuno invece è riuscito a metterlo sotto pressione in questa stagione, tranne forse noi nelle ultime due gare. Anche Carlos a Singapore, dove Max ha iniziato a commettere qualche errore, o forse la Red Bull ha fatto qualche errore in termini di set-up, e noi eravamo troppo lontani per metterli sotto pressione”.

A questo punto è compito degli sfidanti delle Red Bull sviluppare una monoposto competitiva che possa giocarsela con la RB20 nel 2024. Vasseur, come tutta la Ferrari, è pienamente concentrato sul progetto 676 che vedrà delle novità non indifferenti. Vedremo se saranno sufficienti per cercare di mettere pressione a Verstappen. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter