F1 | Verso la cancellazione anche il GP di Francia

Rischia di essere cancellato o rinviato anche il GP di Francia. Dopo il discorso tenuto lunedì sera da Macron, infatti, la F1 potrebbe dover essere costretta a eliminare o rinviare anche il Gran Premio di Francia

GP di Francia

Con l’arrivo degli ultimi aggiornamenti anche il GP di Francia rischia il rinvio o l’eliminazione dal calendario. Il Gran Premio francese, tappa storica della F1 dal 1950, infatti,  si sarebbe dovuto disputare il 28 giugno. Lunedì sera però il discorso del presidente francese Macron potrebbe aver stravolto i programmi.

Causa di tutto l’epidemia di Covid-19, che ha messo in ginocchio interi stati. Ovviamente in questa situazione non fanno eccezione gli eventi sportivi, che sono motivo di assembramenti di persone piuttosto ampi. Proprio per questo anche la Formula Uno ha deciso di fermarsi.

A essere cancellati o rinviati sono stati già la bellezza di nove GP tra cui il celebre Montecarlo. E adesso dopo che il presidente francese si è espresso riguardo le misure da adottare in Francia, sembra che a rischiare sia anche la competizione che ha luogo sul circuito di Paul Ricard.

Macron, infatti, ha deciso di prolungare la quarantena in Francia fino all’11 maggio per tentare di arginare il problema Coronavirus. “E’ necessario continuare ad applicare le regole che sono state date. Infatti, più ci sforziamo di rispettarle, più abbiamo la probabilità di salvare persone. Per questo motivo, ritengo opportuno prolungare la quarantena fino a lunedì 11 maggio, visto che al momento è l’unico mezzo che abbiamo per sconfiggere il virus” ha detto il presidente durante il discorso di ieri.

“Tutti i luoghi di assembramento, vale a dire ristoranti, bar, cinema e teatri rimarranno chiusi. Inoltre, sono vietati fino a metà luglio anche tutti i festival o gli eventi che sono caratterizzati da un grande pubblico. Ovviamente la situazione sarà valutata di settimana in settimana” ha spiegato Macron.

Tra gli eventi che sono causa di assembramenti ovviamente c’è anche la F1 ed è proprio per questo che anche il GP di Francia rischia di essere rinviato. L’altra opzione sarebbe quella di correre a porte chiuse, in modo di evitare la presenza di troppa gente e aumentare quindi la possibilità di contagio.

Possibilità questa, tenuta in conta anche da Ross Brawn, che ha anche spiegato di non escludere un inizio di stagione a luglio.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | Vota il casco migliore del 2020 [Gruppo C]