F1 | Verstappen accoglie il ritorno in pista di Newey dopo l’incidente

Max Verstappen accoglie speranzoso e felice il ritorno di Newey al box Red Bull per il finale della stagione.

Verstappen accoglie ritorno Newey
Adrian Newey – Foto Red Bull Content Pool

Ultimo GP di Turchia non facile in casa Red Bull dove la Mercedes si è riscoperta superiore al team austro-inglese monopolizzando la prima fila (Hamilton è partito undicesimo causa penalità) e vincendo la gara con Bottas.

La Mercedes si è dimostrata molto veloce sul lato power unit, ma la Red Bull ha evidenziato anche molti problemi di bilanciamento soprattutto al venerdì. La mancanza di Adrian Newey, a causa di un incidente in bicicletta la scorsa estate, nell’ultimo periodo si è fatta forse sentire.


Leggi anche: F1 | Annunciata una partnership con NBA in occasione del GP USA


A proposito, l’olandese ha dichiarato: “Ovviamente non è stato l’ideale quello che è successo [a Newey]. La Formula 1 è un lavoro di squadra totale e so che, ovviamente, Adrian è una figura di spicco in questo ed è sempre molto bello se Adrian viene in pista, puoi scambiare molte cose, idee.”

“Quindi è stato bello rivederlo di nuovo in Turchia. Non vediamo l’ora che arrivi il resto della stagione, quello che possiamo fare come squadra è cercare di trovare un po’ più di prestazione”.

Verstappen accoglie ritorno Newey

Verstappen ha superato Hamilton nella classica piloti del Mondiale ma ha riferito come ci sia ancora da fare: “È andato tutto bene, ma abbiamo ancora un po’ di lavoro da fare, vogliamo essere più veloci. Il risultato della squadra è stato buono in Turchia anche se la prestazione complessiva non è stata eccezionale. Ci riproveremo qui [in USA], vediamo quanto saremo veloci.”

Il pilota olandese non si è detto però preoccupato: Dobbiamo solo concentrarci su di noi. Ci sono alcune cose che possiamo fare meglio, abbiamo imparato molto anche in Turchia cercando di fare meglio con il nostro pacchetto a disposizione, l’obiettivo è trovare un po’ più di prestazione“.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.