F1 | Verstappen controcorrente: “La riduzione dei test pre-stagionali? Così è meglio, prima era noioso”

“La riduzione dei giorni dedicati ai test pre-stagionali? È meglio così, sei giorni erano troppi e noiosi” a parlare è Max Verstappen, attuale pilota della Red Bull che in un’intervista ha detto la sua in merito al cambiamento apportato da FIA e Liberty Media per quanto riguarda i test pre-stagionali, utilissimi per provare in pista la vettura

Test pre-stagionali Verstappen
Fonte @Max Verstappen/Red Bull

Solo tre giorni di test pre-stagionali? Almeno così non sarà noioso” firmato Max Verstappen.

Ancora pochi giorni e la F1 riaccenderà i motori in Bahrain per i test pre-stagionali che, quest’anno, saranno all’insegna del cambiamento. A sostituire infatti i tradizionali 6 giorni, saranno tre giornate di test in cui i piloti avranno l’occasione di provare le nuove monoposto.

Monoposto che, quest’anno, per molti saranno un cambiamento radicale. Da Sebastian Vettel approdato in Aston Martin a Sainz e Perez, rispettivamente in Ferrari e Red Bull dal 2021, infatti, in tanti si dovranno abituare ad un team completamente nuovo.

Stessa storia per i rookie Tsunoda Mazepin e Schumacher che, oltre ad avere solo un giorno e mezzo di test ciascuno, si troveranno anche a dover fronteggiare tutte le difficoltà tipiche del debutto. Un’impresa non facile, dunque, che ha già creato parecchi dubbi e lamentale.

L’opinione di Max Verstappen

Per molti, infatti, i giorni che verranno dedicati ai test prima dell’inizio della stagione sarebbero troppo pochi e insufficienti per provare al meglio le monoposto. Un’opinione, questa, condivisa da tanti ma non da Max Verstappen.

Il pilota olandese, punta di diamante della Red Bull, infatti, si è detto favorevole all’idea della FIA che, con il nuovo programma, metterà fine ai noiosi 6 giorni di test. “Onestamente per me il fatto che siano stati ridotti i giorni dedicati ai test pre-stagionali non è un problema” ha rivelato Verstappen nel corso di un’intervista.

Ogni pilota, infatti, avrà un giorno e mezzo per ambientarsi e provare la nuova monoposto. Non è sicuramente tanto, ma è meglio. Prima, infatti, avevamo l’opportunità di fare sei giorni di test e secondo me erano veramente troppi“

Diventava noioso onestamente. Certo amo guidare in pista, ma durante i test non c’è ovviamente il brivido della competizione. Spero solo che la mia giornata e mezza di test andrà bene. Se non ci saranno intoppi l’obiettivo è quello di fare più chilometri possibili, solo così possiamo arrivare pronti al primo GP stagionale

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Vettel: “Corro per vincere, non vedo l’ora di iniziare”