Formula 1

F1 | Verstappen: ecco chi saranno i rivali per Red Bull nel 2024

Verstappen guarda al 2024 da favorito ma consapevole che un team sarà pronto per sfidare Red Bull.

Sono in tanti a chiedersi chi sarà in grado di arginare il dominio Red Bull nel 2024. A domandarselo è anche chi spera che ciò non succeda affatto, ossia Max Verstappen.

Verstappen Red Bull
Verstappen consapevole che un team potrà sfidare Red Bull nel 2024. Credits: Red Bull Content Pool

Siamo stati l’unica squadra realmente costante lo scorso anno”, ha spiegato l’olandese.

Dietro di noi c’è stato un vero e proprio andirivieni. Prima una squadra era seconda forza, poi un’altra e poi un’altra ancora…”.

Eppure, un team pare aver attirato l’attenzione del campione olandese, tanto da considerarlo una vera minaccia per le sue ambizioni al quarto titolo consecutivo.

La squadra che mi ha più impressionato è stata senz’altro la McLaren. Visti i loro progressi non ho dubbi che saranno molto forti”.

Verstappen dimentica Ferrari e Mercedes?

Se da un lato si vocifera che la RB20, la monoposto di Milton Keynes per il mondiale 2024, abbia già raggiunto gli obbiettivi imposti dagli ingegneri, Verstappen è convinto che il team non potrà vivere a lungo di eredità.

Ogni anno è diverso. E tutto dipenderà da quanto sarà buona la nostra vettura. Sicuramente la nostra esperienza sarà importante, se non fondamentale. Ma non vinceremo solo con quella”.

Essere costanti sarà l’obbiettivo principale. Credo che questa sarà la sfida principale per noi”.


Leggi anche: F1 | Ferrari: Rinforzi in arrivo da Mercedes, ma non saranno utili prima del 2026


Al netto degli innegabili progressi di McLaren, partita quasi da ultima forza nel mondiale per poi risalire sino alle spalle di Red Bull, l’olandese dimentica Ferrari e Mercedes.

La Rossa, dal canto suo, è stata l’unica vettura in grado di interrompere la striscia di vittorie della RB19. E non bisogna dimenticare che il progetto 2024 sarà il primo nato sotto la gestione Vasseur.

In casa Mercedes il biennio 2022-23 è stato lontano dalle aspettative, ma il desiderio di vendetta dopo il 2021 non si è mai realmente assopito. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter