F1 | Verstappen punge Rosberg: “Non è necessario che mi dica quanto è forte Lewis, lo so da me”

Botta e risposta pungente tra Rosberg e Verstappen. A detta dell’ex pilota tedesco, infatti, l’olandese si starebbe rendendo conto appieno adesso della competitività e bravura di Lewis Hamilton. Di tutt’altra opinione è invece il pilota della Red Bull che, nel corso della conferenza al termine del GP, ha affermato di essere già del tutto consapevole della bravura del rivale.

Rosberg Verstappen
Max Verstappen, Press Conference. Fonte: grandprix.com

“Adesso Max sta cominciando a capire quanto Lewis sia competitivo e forte” così Nico Rosberg ha parlato della lotta, appena iniziata, tra Max Verstappen e l’ex compagno di team Hamilton.

Era il 2016, infatti, quando Rosberg vinceva il suo primo ed unico mondiale di F1, battendo il suo compagno di squadra e principale avversario Lewis Hamilton. Una lotta, quella dei due piloti, risultata estenuante sia per loro che per lo stesso team, che si è visto costretto a fare fronte a screzi e rivalità.

Naturale, quindi, che l’opinione del pilota tedesco, l’unico negli ultimi anni in grado di battere il sette volte campione del mondo inglese, attiri inevitabilmente l’attenzione. A detta di Rosberg, infatti, Verstappen starebbe iniziando a comprendere quanto il pilota della Mercedes sia forte.

Adesso Verstappen sta iniziando a capire quanto Hamilton in realtà sia bravo. Diciamo che per riuscire a battere Lewis serve praticamente la perfezione. Bisogna fare tutto bene e non sono ammessi errori, al momento, quindi, è in vantaggio Hamilton” ha detto Rosberg nel corso di un’intervista.

Verstappen: “Non è necessario che Nico mi dica quanto Hamilton è forte”

Un’affermazione, quella dell’ex pilota che ha fatto sorridere Verstappen. Non è necessario che Nico mi dica quanto Lewis è forte e difficile da battere, ne sono consapevole io stesso. Anche perché ha vinto sette titoli mondiali, non vinci così tanto se non sei quasi perfetto dal punto di vista professionale” ha risposto il pilota della Red Bull nel corso della conferenza stampa al termine del GP del Portogallo.

A dire la sua sulla lotta Red Bull-Mercedes è stato, inoltre, anche lo stesso Hamilton che ha ammesso: “Nessuno di noi pensa che sia facile battere gli altri. Sappiamo tutti, infatti, quanto quest’anno la lotta sarà dura e serrata e abbiamo rispetto di tutti”

“Per quanto riguarda Max, inoltre, dobbiamo dire che ci ha fatto sudare ed è riuscito a sfruttare al massimo le potenzialità della sua vettura. Mi aspetto quindi una bella stagione eccitante” ha concluso il pilota britannico.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | Classifica piloti e costruttori dopo il GP del Portogallo 2021 [Round 3/23]