F1 | Verstappen: “I regolamenti 2022 potrebbero non interrompere il dominio Mercedes”

Max Verstappen è convinto che i regolamenti del 2022 non sono progettati per impedire alla Mercedes di dominare e afferma che devono rendere le corse più emozionanti.

REGOLAMENTI 2022
REGOLAMENTI 2022 Fonte @racer

Le modifiche ai regolamenti tecnici del 2022 non riguardano solo l’introduzione di un limite al budget e di una struttura del montepremi più equa con lo scopo di uniformare i valori in campo, in quanto l’obiettivo primario è migliorare lo spettacolo anche attraverso la riduzione del carico aerodinamico.

L’introduzione dell’effetto suolo dovrebbe ridurre l’aria turbolenta, che ha impedito ai piloti di gareggiare a stretto contatto per diversi anni.

Toto Wolff, ha affermato che alcune delle modifiche sono progettate per frenare il dominio della Mercedes: “La grande sfida del 2022 ci motiverà alla grande. Perché hanno fatto di tutto per fermarci. Tutti dovranno correre allo stesso livello, dal punto di vista finanziario, perché il budget cap andrà a toccare quasi ogni cosa. Ma vorrei continuare a vincere, nonostante il cambiamento di regolamenti più drastico della storia della F1“.

Tuttavia Verstappen, ha confutato le affermazioni di Wolff secondo cui i nuovi regolamenti non sono progettati per impedire alla Mercedes di vincere: “No, penso che quelle regole siano solo il risultato di ciò che pensano i nuovi proprietari che ascoltano team e piloti. Avvertono che è davvero difficile sorpassare”.

“Abbiamo bisogno che le gare siano più emozionanti e che i piloti siano in grado di seguire le altre vetture più da vicino. Non che le qualifiche siano il fattore decisivo durante un weekend di gara come lo sono adesso. Dai un’occhiata al campionato MotoGP per esempio. Anche se ti qualifichi decimo, puoi comunque vincere la gara. Se quelle nuove regole rallenteranno o meno la Mercedes, non puoi nemmeno dirlo in questo momento“, ha concluso l’olandese.

Giuseppe Cinotti

Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.