F1 | Verstappen sui festeggiamenti della Mercedes a Silverstone: “Hanno mostrato a tutti come sono veramente, irrispettosi”

Max Verstappen afferma che i festeggiamenti “irrispettosi” di Mercedes a Silverstone hanno dimostrato come sono veramente.Verstappen festeggiamenti Mercedes irrispettosi

Parlando in pubblico per la prima volta dal suo incidente a Silverstone, Verstappen ha affermato che i festeggiamenti di Mercedes sono stati irrispettosi. Afferma che Hamilton non si è comportato correttamente. Dopo aver confermato di aver parlato al telefono con il britannico dopo l’incidente, Verstappen ha parlato di quanto fosse sbagliato da parte del suo rivale apparire così felice dopo la vittoria.

Totalmente irrispettoso. Un ragazzo è in ospedale e l’altro sta sventolando la bandiera come se nulla fosse. Hai spinto il tuo rivale contro il muro a 51G“, ha detto Verstappen. “E non solo quello, penso solo l’intera reazione della squadra a parte questo. Non è così che festeggi la vittoria, specialmente una vittoria come l’hanno ottenuta.

La chiamata di Hamilton

Verstappen non ha approfondito il contenuto della conversazione con Hamilton dopo la gara. “Sì, mi ha chiamato“, ha rivelato l’olandese. “Non ho bisogno di entrare nei dettagli su questo, ma abbiamo fatto una chiacchierata.”

Nonostante sia rimasto scontento di quanto accaduto, Verstappen ha ribadito di essere ansioso di provare ad andare oltre in merito a quanto accaduto, dopo aver ribadito nell’anteprima al GP d’Ungheria che “non era interessato” alla continua discussione dell’incidente. “In ogni caso non puoi cambiare il risultato”, ha detto. “Voglio dire, non sono contento di quello che è successo lì, soprattutto di perdere così tanti punti a causa di qualcun altro, ma è quello che è. Non posso davvero dire molto di più, sai. Ho colpito il muro abbastanza forte, che non è mai quello che vuoi, ma sì, proveremo, ovviamente, a passare un buon fine settimana qui”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.