F1 | Verstappen torna sull’incidente di Monza: “Ci sono molte persone ipocrite al mondo”

Max Verstappen crede che chi lo ha criticato per l’incidente di Monza con Lewis Hamilton sia ipocrita. L’olandese era stato duramente attaccato per non aver verificato le condizioni del suo rivale.

verstappen hamilton monza
Foto: @SpeedFOne

Verstappen ritiene ipocrita chiunque lo abbia criticato per essersi allontanato  dalle monoposto subito dopo l’incidente con Lewis Hamilton avvenuto nella prima variante di Monza. Il primo a mostrare stupore per l’accaduto è stato proprio il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton.

Tutto questo avviene dopo che Max Verstappen aveva parlato non proprio in modo tranquillo del comportamento tenuto da Hamilton dopo l’incidente che li aveva visti protagonisti a Silverstone. Il pilota Red Bull accusò Hamilton di aver festeggiato la vittoria nonostante sapesse che il suo avversario per il titolo fosse in ospedale.

Il pilota olandese crede di non aver fatto nulla di sbagliato nel GP di Monza dato che, mentre stava camminando verso la corsia dei Box, Hamilton stava ancora provando ad uscire dalla ghiaia: “Ci sono molte persone ipocrite al mondo, questo è certo. Sono sceso dalla macchina e ho subito guardato a sinistra. Lewis stava ancora provando ad uscire dalla ghiaia in retromarcia cercando di uscire da sotto la mia macchina. Credo che stesse benissimo.”

Max ha poi continuato parlando del giorno successivo alla gara: “Volare Lunedì o Martedì verso l’America per partecipare ad un gala significa che ti senti bene. Credo che già lì fosse tutto sotto controllo.


Leggi anche:F1 | GP Russia Hamilton sulla lotta con Verstappen: Sta facendo i conti con la pressione


L’olandese avrà tre posizioni di penalità da scontare sulla griglia di partenza nel GP di Sochi, penalità dovuta al contatto di Monza con Hamilton.

Avendo saputo della penalità mentre stava tornando a casa, il pilota Red Bull si è detto sorpreso e ovviamente aveva un punto di vista differente rispetto ad Hamilton: “Ero un po’ sorpreso quando ho saputo della penalità ma alla fine è quello che hanno deciso i commissari. Ho la mia opinione personale ovviamente. Guardiamo avanti, non è la fine del mondo. Siamo professionisti e ci lasceremo Monza alle spalle. Il campionato continua qui a Sochi.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter