F1 | Verstappen tradito dalla vettura in Bahrain? Marko: “Persi 3 decimi al giro per un problema al differenziale, motore non al massimo”

Verstappen manca la vittoria in Bahrain: a rallentare l’olandese, secondo Helmut Marko, sono stati un problema al differenziale ed un motore risparmiato.

verstappen bahrain marko

Un problema al differenziale, combinato con un motore risparmiato, tradisce Max Verstappen in Bahrain? L’alfiere di Red Bull manca – a Sakhir – una vittoria che sembrava alla portata della scuderia anglo-austriaca, soprattutto dopo la pole del sabato. Secondo quanto affermato da Helmut Marko, a creare un consistente svantaggio all’olandese, è stato un guaio al differenziale nel primo stint, seguito da una riduzione di potenza di un motore surriscaldato. verstappen bahrain marko

Nella gara di domenica Verstappen, scattato bene dalla prima piazzola, ha condotto i primi giri di corsa, senza però mai frapporre tra sé ed Hamilton, un gap tale da permettergli una gestione tranquilla del gran premio. Max non è scappato e l’undercut Mercedes è andato in porto.

Ma perché non c’è stata la fuga della Red Bull #33? Ai microfoni dell’edizione teutonica di Autosport, il consigliere del team austriaco Helmut Marko ha affermato: “La cosa più seria nelle prime battute di gara è stato un problema al differenziale. Questo guaio è costato circa tre decimi a giro”.

“Nel primo settore abbiamo perso davvero tanto, fino a pagare tre decimi ad ogni tornata. Lo stesso è avvenuto sulla vettura di Perez”, dice l’ex pilota austriaco. “Non solo il grip era minore, ma il retrotreno scivolava surriscaldando gli pneumatici”.

“In questa fase non siamo riusciti a costruire un vantaggio che ci mettesse al sicuro da un undercut. Il gap è sceso da 2,5 a 1,7 secondi, e questa è stata una fase decisiva”, sostiene Marko, “abbiamo avuto un chiaro handicap”.

Non è tuttavia stato l’unico grattacapo affrontato da Verstappen in Bahrain. Il differenziale non era evidentemente abbastanza così, ad esso, si è aggiunto il motore. “Abbiamo dovuto diminuire la potenza del motore”, ammette l’austriaco, “la power unit ha avuto problemi di temperatura. Nonostante ciò Max è riuscito a recuperare. Per vincere contro Mercedes deve funzionare tutto alla perfezione: credo che il nostro pacchetto – conclude Marko –ci permetta di essere alla pari con loro”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.