F1 | Verstappen vs Norris: spettacolare confronto “ghosting” del giro nelle qualifiche del GP d’Austria

Verstappen contro Norris: ecco lo spettacolare confronto “ghosting” dei giri sul filo del millesimo nelle qualifiche del GP d’Austria.

verstappen norris confronto austria
Credits: u/TobToeToy

Nelle qualifiche dello scorso Gran Premio d’Austria a conquistare la pole position è stato uno splendido Max Verstappen, dominatore indiscusso del weekend ed autore del suo primo Grand Chelem in carriera. L’olandese però, nell’ultima manche del sabato pomeriggio, non ha avuto vita facile. L’attuale leader del mondiale si è dovuto confrontare con uno strepitoso Lando Norris. Il #4 è stato autore di un giro perfetto, terminato a soli 48 millesimi dal record della Red Bull #33. verstappen norris confronto austria

I giri in qualifica dei monopolizzatori della prima fila di Zeltweg sono estremamente interessanti. Ad osservare la (minima) differenza tra i due tentativi ci aiuta u/TobToeToy, autore di uno spettacolare video-confronto “ghosting” tra le due tornate in Q3 di Max Verstappen e Lando Norris.

Nel video onboard sulla vettura del poleman Max è presente anche la figura fantasma della McLaren del giovane talento britannico. È così possibile osservare il differente approccio alla curve e l’esaltazione delle caratteristiche delle due diverse monoposto.

Osservando il filmato si può notare l’incredibile velocità di punta della vettura papaya di Woking. In curva 1 Norris arriva profondo, a differenza di un Verstappen che, sacrificando l’entrata, esce da curva 1 davanti. La rapidità di McLaren sui rettifili è tuttavia impressionante e Lando si rimette davanti in ogni allungo.

Se da una parte la velocità della McLaren è encomiabile, non da meno sono la stabilità ed il carico generato dalla Red Bull nelle curve veloci. Dal video onboard è possibile vedere, come già era emerso dai dati della Formula 1, la pole position provvisoria di Norris sino all’ultima curva. L’inglese arriva in curva 9 con il muso davanti: a fare la differenza – minima, come testimoniato da quei 48 millesimi – è ancora una volta la rapidità di RB nelle curve veloci. È proprio all’ultima curva che Verstappen guadagna quanto basta per arrivare sul traguardo e firmare un grande 1:03.720, valevole la quarta partenza al palo della finora splendida stagione di “Mad Max”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.