F1 | Vettel: “La F1 sparirà tra 10 anni se non cambiamo. Ci vuole più attenzione per l’ambiente e meno paura del cambiamento”

“La F1 potrebbe sparire tra 10 anni se non modifichiamo la situazione. Bisogna essere aperti ai cambiamenti” così Vettel ha parlato della F1 e del futuro della categoria regina, ancora molto indietro dal punto di vista della sostenibilità

Vettel F1Fonte:Unknown

“La Formula Uno sparirà tra 10 anni se non cambia qualcosa” così Vettel ha parlato del futuro della F1 nel corso di un’intervista per Tages-Anzeiger. A detta del pilota della Aston Martin, infatti, se la Formula Uno non cambierà e non si evolverà sarà destinata a sparire.

Un’evoluzione, quella di cui parla Vettel, che non riguarda solo cambiamento tecnici e regolamentari ma anche e soprattutto uno sviluppo più sostenibile, in modo da arrecare meno danni all’ambiente.

Non è di certo una novità, infatti, come il pilota tedesco sia sempre più deciso ed impegnato nella lotta all’inquinamento. “I soldi non dovrebbero essere la priorità. Quando c’è per esempio la pianificazione del calendario non dovrebbe essere importante solo l’interesse economico” ha detto Vettel nell’intervista per Tages-Anzeiger.

“Non dovremmo volare, infatti, da nord a sud, da est ad ovest. Quando si fanno distanze grandi, infatti, l’inquinamento è maggiore. Bisognerebbe fare viaggi cercando di inquinare il meno possibile. Un’altra cosa che potrebbe essere utile secondo me è il divieto di utilizzare plastica nel paddock e negli stand” ha continuato il pilota della scuderia inglese.

“Se si smette di usare la plastica l’ambiente ne avrà sicuramente un beneficio. Si tratta di misure che, ovviamente, non salvano tutto il mondo, ma che possono fare la differenza in F1. Se la Formula Uno, quindi, non si adatterà si corre il rischio che scompaia, tra 10 anni, del tutto”

“I tifosi, infatti, sono aumentati ma il mondo sta tentando di cambiare e anche noi lo dobbiamo fare. In F1, inoltre, i cambiamenti sono molto veloci. E’ uno sport dove c’è tanto progresso ma, per quanto riguarda le idee, non siamo i primi diciamo”

“Ovviamente capisco che i cambiamenti spaventino, è così ed è naturale, ma spesso si vedono solo come un modo per peggiorare invece potremmo migliorare. Diciamo che la F1 vuole apparire aperta dal punto di vista della comunicazione, ma in realtà non è così”

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter