F1 | Vettel: “Schumacher rimane il migliore di sempre nonostante il record di Hamilton”

Al Nurburgring Hamilton ha eguagliato il record di vittorie di Schumacher, ma per Sebastian Vettel il tedesco rimane il più grande pilota che abbia mai visto.

vettel hamilton schumacher record
Foto: raceofchampions.com

Da domenica scorsa Schumacher condivide con Hamilton il record di vittorie in F1: nonostante questo primato sia destinato presto a diventare tutto del britannico, Vettel sostiene che Schumi rimane il più grande di sempre.

Il trionfo di Hamilton al Gran Premio di Eifel lancia il britannico verso la conquista del record di vittorie in F1, nonché la vittoria del suo settimo titolo iridato.

All’alfiere della Mercedes basterà vincere una delle rimanenti sei gare del mondiale per conquistare il primato in solitaria. “Penso che possiamo essere piuttosto certi che Lewis supererà le 91 vittorie”, ha dichiarato Vettel.

“Nella mia testa pensavo che quel record non sarebbe mai stato battuto od eguagliato. Nonostante ciò – continua il pilota Ferrari – penso di non poter rispettare abbastanza gli sforzi di Lewis”.

Vettel e la profonda stima nei confronti di Schumacher

Sebastian Vettel continua confidando la sua profonda ammirazione per Schumacher:Michael sarà sempre il mio eroe. Credo inoltre che avesse qualcosa in più di speciale che non ho ancora visto in un altro pilota”.

Il quattro volte campione del mondo ha poi parlato di come abbia imparato ad amare Schumacher soprattutto al di fuori della categoria regina.

“La mia ammirazione per lui è cresciuta quando ho potuto incontrarlo sui kart e nella Race of Champions. Lì vedi un po’ di più delle abilità e di come un pilota controlla la macchina”.

Vettel ammira Lewis e i suoi traguardi. Tuttavia, sostiene che Schumacher fosse un gradino sopra: “Queste cose dimostrano che aveva un incredibile talento naturale, non ho mai visto nulla di simile“.

“Inoltre aveva un’etica del lavoro sconfinata: è la combinazione delle due cose che dimostra come sia il migliore di tutti. Non ho ancora visto partita con altri“, dice il tedesco di Heppenheim.

L’ex pilota di Toro Rosso e Red Bull tuttavia tiene a chiarire che la visione che ha per Michael e per Lewis non possa essere la stessa, ed è sicuramente un po’ influenzata dai diversi periodi in cui li ha visti correre.

Schumacher è il mio idolo fin da quando ero bambino, Hamilton non lo ammiro abbastanza anche perché in pista è stato un mio rivale“, chiarisce Vettel.

“È una situazione diversa. Probabilmente tra 10, 15 o 20 anni avrò più ammirazione per i risultati di Lewis, ma ovviamente, quando sei ancora attivo, guardi a te stesso e non tanto agli altri. E, come ho detto, non puoi ammirarlo abbastanza per ciò che ha ottenuto”, conclude l’alfiere della Ferrari.

 

 

Seguici anche su Instagram

 

 

F1 | GP Germania 2020 – Classifica piloti e team [Round 11/17]

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.