F1 | Vettel sulla nuova Aston Martin: “Non ci aspettiamo subito un enorme miglioramento”

Sebastian Vettel non si aspetta subito un miglioramento netto nelle prestazioni dell’Aston Martin, nonostante il team a Barcellona abbia portato una vettura con modifiche notevoli.

Sebastian Vettel, Credit: Aston Martin Racing

Sebastian Vettel è convinto che il debutto della “versione B” dell’Aston Martin non comporti subito un miglioramento delle performance. I nuovi sidepods introdotti sembrano chiaramente di scuola Red Bull, ciò ha richiesto alcune importanti modifiche alla disposizione interna dei radiatori. Il team inglese ha anche aggiornato il fondo, il cofano motore, l’alettone posteriore. Ma già dalla giornata di giovedì, è apparsa subito una certa somiglianza tra la Red Bull e l’Aston Martin.

Tant’è che Horner ha subito polemizzato:Ciò che non è giusto e che è totalmente inaccettabile è se c’è stato un trasferimento di proprietà intellettuale”.

Il debutto della nuova AMR22 é, secondo molti, figlio degli acquisti di ingegneri effettuati dall’Aston Martin nei confronti della Red Bull. Ciò ha generato sospetti e un’indagine della FIA che ha subito messo in chiaro che i processi progettuali sono coerenti al regolamento e quindi gli aggiornamenti introdotti risultano conformi.

Un Vettel speranzoso

In una stagione in cui Vettel e Stroll sono riusciti a conquistare solo sei punti era davvero importante presentarsi al Gran Premio di Spagna con una vettura che potesse dare una speranza ai piloti.


Leggi anche: F1 | Red Bull-Aston Martin, i dubbi di Marko: “Copia incredibile, prove di dati scaricati”


Attualmente Vettel detiene  il miglior risultato dell’Aston Martin finora in questa stagione, poichè ha concluso la gara di Imola all’ottavo posto. Proprio il pilota tedesco ha rivelato: “Non avevo molte aspettative. Sappiamo che è un’auto dall’aspetto molto diverso, abbiamo avuto una grande spinta in fabbrica per realizzare i pezzi per due auto“.

Non ci aspettiamo subito un enorme salto. Sarà molto interessante vedere come si comporterà in pista. Non vediamo l’ora, siamo molto curiosi di vedere la performance. Crediamo nel concetto e crediamo che ci sia prestazione da estrarre”, ha asserito Vettel.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Giuseppe Cinotti

Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.