F1 | Vettel sulla stagione 2020: “Non sono frustrato, ma ho vissuto momenti più felici”

Sebastian Vettel ha dichiarato di non sentirsi “frustrato” da questo inizio di stagione 2020, nonostante le innumerevoli difficoltà in cui è incorso nelle prime sei gare di campionato.

Vettel stagione 2020

A sei gare dall’inizio di questa particolare stagione 2020, il bilancio di Sebastian Vettel non può fare altro che evidenziare le difficoltà del tedesco nel governare la nuova vettura di Maranello. Il confronto con il compagno di squadra riassume efficacemente la situazione: 4 a 2 in qualifica per il monegasco, che lo precede in classifica di 29 punti nonostante un ritiro in più. (due, contro il singolo DNF di Vettel).

La problematica principale del quattro volte campione del mondo è insita nella poca confidenza con la vettura. Sul punto la squadra sta lavorando senza sosta per aiutarlo a sentirsi più a suo agio nella monoposto, al fine di permettergli di estrarne il massimo potenziale. Difficilmente però quest’ultima stagione in rosso potrà mai rappresentare un ricordo felice nella memoria di Vettel, anche ipotizzando una netta svolta a partire dal prossimo Gran Premio.

“Non sono frustrato, Charles ha dimostrato che si possono fare belle gare”

Il tedesco tuttavia, ai microfoni di autosport.com, ha dichiarato di non sentirsi frustrato da queste prime sei corse del campionato.

“Se sono frustrato? No. Certo, ho vissuto momenti più felici. Amo lottare per le prime posizioni, amo vincere a amo sentire che è possibile ottenere grandi risultati che non abbiamo ancora conseguito.”

“Sarà difficile quest’anno con il pacchetto che abbiamo – continua il tedesco – , ma penso che Charles abbia dato prova che si possono comunque fare delle buone gare. Se riesci a metterti nella giusta posizione sei anche nelle condizioni di poterne trarre vantaggio ed è possibile ottenere un podio. E’ così che le cose hanno sempre funzionato. Molte volte ho estratto il lato migliore di me. Ora, ultimamente, non molto. Ma non andrei fino alla frustrazione.”

“La mia peggior annata? Non credo sia giusto confrontare stagioni o gare”

Alla domanda relativa a se ritenesse la stagione 2020 la peggiore della sua carriera, Vettel ha risposto che non ama confrontare le varie annate:

“Non credo sia giusto confrontate stagioni o corse. So che tanti tendono a dire che questa è stata la mia miglior gara o la più brutta, la mia migliore performance o la peggiore. Io credo invece che sia particolarmente difficile fare questi confronti, ho corse molte gare.”

“Qualunque sia la situazione, io mi fido delle persone che mi circondano e dei ragazzi che lavorano sulla mia macchina. Ho faticato finora a causa della poca confidenza dovuta alla carenza di grip. Non è solo questione che non mi sento a mio agio a guidare la vettura quando la ragione è riscontrabile da qualche parte. Stiamo ancora cercando di capire dove sia il problema, ma allo stesso tempo dobbiamo fare progressi, andare avanti e affrontare le nuove sfide.”

Seguici anche su Instagram

IndyCar | 500 miglia di Indianapolis 2020: Anteprima e Orari TV

GP SPAGNA F1/2020 – GIOVEDÌ 13/08/2020 09/08/2020 credit: @Scuderia Ferrari Press Office 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"