F1 | Villeneuve: “Alonso ha giocato a poker e ha perso”

Jacques Villeneuve senza troppi giri di parole si esprime sulle scelte prese da Alonso negli ultimi anni: “sono state sue decisioni,  non può permettersi di essere arrabbiato con il mondo”.

Il due volte campione del mondo spagnolo ha lasciato indubbiamente Montreal con molta amarezza in bocca. Il pilota spagnolo era sbarcato in Canada pronto a celebrare il suo 300° Gran Premio in F1, ma una qualifica nella media e un problema di affidabilità, peraltro per il secondo GP consecutivo, hanno lasciato ben poco per cui festeggiare ad Alonso, visibilmente irritato dalle scarse prestazioni della sua McLaren.

Secondo Jacques Villeneuve però, Alonso “non può permettersi di essere arrabbiato con;il mondo, è stato lui a decidere di lasciare la Ferrari, è stato lui a scegliere di andare alla McLaren pensando che la;Honda sarebbe stata grandiosa, come ai tempi di Senna, e;ora paga il prezzo per le decisioni prese in passato”.

Per il campione del mondo del 1997, Fernando;Alonso quando ha deciso di approdare in McLaren aveva anche un piano;B:  “Fernando (Alonso) ha preso questa decisione anche;perché pensava che avrebbe potuto avere un posto in Mercedes negli;anni a seguire, ma prendendo questa decisione ha rischiato molto.”

“Alonso pensava di fare un anno in McLaren per poi poter passare,;alla peggio, in un’altra squadra, ma non ha funzionato. Alonso ha giocato a poker ma ha perso, e ora sta pagando le conseguenze. Non può permettersi di essere arrabbiato”

Dopo il GP del Canada, sono cresciute le voci secondo le quali Alonso stia pensando ad un abbandono della F1 nel 2019 (ne abbiamo parlato qui), e Jacques Villeneuve ha dichiarato di comprendere il pilota spagnolo: “In questo momento vuole la tripla corona, dipenderà molto da quello che succederà quest’anno a Le Mans, se vince sono sicuro che lo vedremo sulle IndyCar nel 2019″.

AlonsoFoto: sky.it, RSAconference.com 

F1 | Red Bull – Honda: è quasi fatta per il 2019

F1 | Villeneuve: “Alonso ha giocato a poker e ha perso”
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"