F1 | Villeneuve: “In Mercedes sono caduti dal piedistallo, Lewis ha sempre avuto l’auto perfetta”

Il campione del mondo 1997 Jacques Villeneuve punge subito la Mercedes, ed Hamilton, dopo le deludenti prestazioni in quest’inizio del mondiale 2022. Inoltre, Ralf Schumacher, fratello di Michael, sembra essere d’accordo con lui.

Mercedes Hamilton Jacques Villeneuve
Credit: unknown

L’inizio del mondiale 2022 non è stato certamente dei migliori per la Mercedes. Nonostante il podio conseguito al Gran Premio inaugurale, la scuderia di Brackley ha messo in mostra diversi punti deboli che in pochissimi si sarebbero aspettati. Le carenti prestazione di Hamilton, e della Mercedes, in Arabia Saudita sono state subito oggetto di discussioni all’interno del circus della Formula 1. In merito a quest’argomento si è espresso anche il campione del Mondo 1997, Jacques Villeneuve, figlio di Gilles, parlando di una Mercedes che improvvisamente non è più la regina sul trono. Ovviamente sono caduti dal piedistallo. Per anni hanno potuto mimetizzare le brutte prestazioni grazie alla loro potenza, ma ora non è più così. Sarà interessante vedere come reagiranno Toto Wolff e Lewis Hamilton, i quali non sono abituati a questo.”


Leggi anche: F1 | Alonso fiducioso per quanto riguarda la stagione 2022: “Alpine? Sono contento delle prestazioni del motore, possiamo competere contro i migliori da quest’anno”


Lewis (Hamilton) ha sempre avuto una macchina perfetta, ha continuato il canadese, “non ha mai dovuto spingere perché erano molto più veloci.” Questo quanto detto da Jacques Villeneuve in merito all’inizio di campionato di Hamilton e Mercedes.

Sulla base di queste dichiarazioni l’ex pilota di Formula 1 si trova in accordo con Ralf Schumacher. Il fratello di Michael, ai microfoni di Sky Germania, ha concordato con quanto detto dal canadese. “Sarà interessante vedere come reagiranno in casa Mercedes. Nessuno di loro è abituato a questo e con il tetto del budget sarà difficile cambiare strada. Quando potranno di nuovo competere, Leclerc e Verstappen saranno troppo lontani.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003, studente ed appassionato di F1 sin dall'infanzia.