F1 | Wolff si fa sentire: “Rinnovo del contratto di Bottas? Non ho ancora preso una decisione”

È ormai da giorni che circola la voce di un addio di Bottas da Mercedes: Wolff ha affermato di non sapere ancora se ci sarà un rinnovo di contratto.

Bottas Wolff rinnovo contratto
Foto: Mercedes AMG F1

Da giorni si parla della concreta possibilità che Wolff non voglia più il rinnovo del contratto di Bottas. Il team principal, dopo la gara di Baku ha affermato di non aver ancora preso una decisione su ciò. Nello scorso weekend il finlandese è arrivato dodicesimo, aggiudicandosi per la terza volta zero punti. Un risultati sconfortante considerando le potenzialità della monoposto di cui dispone. Bottas ha detto che vorrebbe sapere il prima possibile la decisone di Wolff. Infatti, nelle mani del finlandese rimarrebbero poche possibilità, rischiando di dover addirittura lasciare la Formula 1. Nel 2022 George Russell dovrebbe finalmente avere la sua possibilità dopo tre anni di “formazione” in Williams.

Al termine del GP di Baku, Wolff ha avuto modo di parlare della situazione Bottas. “Siamo sempre stati onesti con i nostri piloti, senza perdere tempo. Ma in questo caso non ho ancora preso una decisione sul rinnovo di contratto. 
L’austriaco, però, sembra aver fatto dietrofront dopo le critiche per i troppi errori di Bottas. “Valtteri ha avuto molta sfortuna, pensiamo a Monaco, molta più di quanto pensiate. Questo sicuramente sarà un elemento da tener conto quando decideremo la coppia per il 2022”.


Leggi anche

F1 | Perché c’è stata bandiera rossa per Verstappen, ma non per Stroll? Ce lo spiega Masi


Il direttore sportivo Mercedes, Norbert Haug, non crede che vi sarà un cambio di pilota durante la stagione 2021. “Devi “abbracciare” il pilota, devi prenderti cura di lui. Al momento, Valtteri ha un problema, ma non ha dimenticato come guidare. Magari tra due settimane, potremmo parlare di nuovo e dire quanto Bottas sia stato eccellente in Paul Ricard. Il motorsport è così”.

Bottas, in ogni caso, ha già fatto capire l’ambiente teso che si respira in Mercedes. Questo quando ha dichiarato di essere sorpreso dalle critiche che Wolff gli aveva rivolto dopo l’errore a Monaco.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.