F1 | Wolff smentisce Horner: “Bloccare Albon in Williams? Non lo farei mai”

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha respinto le affermazioni mosse dal suo collega della Red Bull Christian Horner secondo cui la squadra tedesca avrebbe agito per impedire ad Alexander Albon di accasarsi alla Williams la prossima stagione.

Wolff e Horner alla conferenza stampa del GP d’Olanda (foto: FIA pool – motorsport.com)

Lo scontro Wolff-Horner riguarda tutti i fronti: le ultime indiscrezioni di mercato vedrebbero Alexander Albon in pole come pilota della Williams nel 2022 al posto di George Russell, ormai in direzione Mercedes.

Nella conferenza stampa FIA del fine settimana, proprio al fianco del manager austriaco, l’inglese ha descritto Albon come il protagonista del mercato piloti per il 2022, ribandendo che lui merita un posto in F1.

Le parole di Horner

Christian ritiene però che la squadra tedesca potrebbe impedire al loro terzo pilota di unirsi alla squadra inglese: “Stiamo lavorando duramente per cercare di dargli un sedile” ha dichiarato ai microfoni di Sky UK.

Spero davvero che la Mercedes non gli impedisca di andare in Williams. Ciò sarebbe davvero un gran peccato“.


Leggi anche: F1 | Il ritorno di Albon in Formula 1 potrebbe essere concordato la prossima settimana tra l’interesse di Williams/Alfa. Attenzione anche a De Vries.


Le squadre che hanno mostrato interesse per lui sono l’Alfa Romeo e la Williams“, ha aggiunto Horner. “Penso che la sua preferenza sarebbe la Williams, ma ovviamente ci sono alcuni ostacoli. Ha ricevuto circa quattro telefonate [dalla Mercedes] in cui gli è stato detto di non andare lì. Gli ho detto di ignorarli“.

La smentita di Wolff

L’interesse di Toto è quello di piazzare il giovane olandese Nyck de Vries; nonostante ciò, l’austriaco ha negato l’intenzione di impedire l’approdo di Albon in Williams: “Non bloccherei mai uno come Alex Albon“, ha detto Toto. “È un ragazzo fantastico, con un’ottima personalità“.

Personalmente mi è dispiaciuto non vederlo in pista quest’anno. E se dovesse tornare in Formula 1, penso che sia la cosa giusta da fare. Ma forse questo vale allo stesso modo per Nyck. Quindi dobbiamo guardare ai posti liberi in Alfa e in Williams e cercare di trovare una soluzione”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter