F1| Zak Brown:” Il problema della MCL33 è l’aerodinamica”

L’amministratore delegato della McLaren, Zak Brown, dichiara di aver scoperto quali sono i problemi che affliggono le monoposto del team inglese.

La stagione 2018 sarebbe dovuta essere quella di rinascita del team McLaren, visto che la partnership con Honda era terminata e il team inglese sarebbe stata rifornita dalla Renault; invece i problemi sembrano ancora peggiori, anche se sono stati celati dalle buone prestazioni sui circuiti di Melbourne e Monaco.

Il tanto decanto buon telaio McLaren, così descritto sin dalla scorsa stagione da Zak Brown, ora si è dimostrato il problema fondamentale della monoposto.

L’amministratore delegato McLaren ha dedotto che fosse quello il problema, dopo le numerose lamentele che sono giunte da parte dei piloti.

Zak Brown, però, aggiunge che questi problemi di natura aerodinamica non sono semplici da vedere, visto che durante i lavori in galleria del vento non si sono mai palesati.

“Abbiamo identificato le nostre aree problematiche e si tratta di aerodinamica, qualcosa che non si vede nella galleria del vento, perché altrimenti lo avremmo risolto, quindi cerchiamo di risolvere i problemi in pista con i pochi test ci sono.”

Gli stessi piloti della McLaren sono consapevoli di questo problema; infatti ieri Alonso non è rimasto sorpreso dal non aver passato il taglio del Q1.

Parole di Fernando Alonso

Eravamo già un po’ in questa tendenza. Monaco con la sua conformazione unica aveva mascherato un po’ la situazione, ma già in Canada nella Q1 eravamo quindicesimi e avevamo evitato il taglio per una posizione. Quindi qui siamo andati ancora più indietro”.

Zak Brown si rammarica di non esser riuscito prima ad individuare questi problemi. Al momento, però, non si potrebbe fare altro che testare le nuove modifiche solo durante i pochi test durante la stagione.

Cerchiamo di testare nuove vele, terreni, ma purtroppo testiamo in pista e questo è ciò che rende molte squadre hanno un programma di sviluppo di base che funziona.”

“Abbiamo avuto diversi dispositivi la scorsa stagione che non abbiamo ora ed è per questo che abbiamo cercato di risolvere in pista. E utilizziamo esclusivamente il tunnel Toyota a Colonia” ha concluso Brown.

Fernando Alonso.

Nonostante il team inglese stia cercando di trovare una soluzione il prima possibile.

Brown afferma che al momento non si sono trovate delle soluzioni. Per questo stanno cercando di lavorare sul progetto 2019 per farsi che non avvengano di nuovo tali situazioni.

“Non abbiamo ancora la soluzione al problema, quindi non ci stiamo concentrando sulla vettura del prossimo anno, solo cercando di fare in modo che questi problemi non si traducano nel design 2019″

 

 

F1| Zak Brown:” Il problema della MCL33 è l’aerodinamica”
Lascia un voto

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).