F1 | Zak Brown: “Possibile che tutte le gare in Europa vengano disputate a porte chiuse”

Giovedì i boss della F1 hanno discusso un piano per iniziare la stagione con il Gran Premio d’Austria a porte chiuse il 5 luglio, per poi seguire con 2 gare a Silverstone.F1 gare Europa porte chiuse

F1 gare Europa porte chiuse

L’avvio della stagione di Formula 1 è ancora molto incerto dato che il problema virale è molto presente in quasi ogni stato del mondo. Fare previsioni certe è molto avventato ma cominciano a delinearsi possibili scenari per le fasi iniziali del mondiale 2020.F1 gare Europa porte chiuse

Anche Il boss della leggendaria McLaren Zak Brown Ha voluto esprimere la propria opinione in merito ai recenti avvenimenti e alla possibile evoluzione del campionato.F1 gare Europa porte chiuse

Stando alle parole di Brown:

“Tutto è molto provvisorio, stando agli attuali pronostici il GP di Gran Bretagna andrebbe a collocarsi nella sua data prevista. La vera questione è che sarebbe però chiuso ai fan per motivi di sicurezza.  In effetti, sembra che probabilmente tutti i round europei  vedranno questo scenario.”

Le prime nove gare della stagione sono state annullate (otto rinviate e il Gran Premio di Monaco annullato). La F1 sta esaminando tutte le opzioni mentre cerca di iniziare una stagione che è stata straziata dalla crisi globale del Coronavirus.

L’amministratore delegato della F1 Ross Brawn ha dichiarato di ritenere che un campionato mondiale valido, che richiede un minimo di otto GP, potrebbe essere disputato anche se la stagione non potrà prendere il via fino a ottobre.

Ma la speranza è di tenere una stagione di ben 18 o 19 gare se la situazione del coronavirus è sufficientemente sotto controllo entro l’estate per iniziare a correre in Europa.Secondo l’ultimo piano, la F1 vorrebbe tenere il Gran Premio di Gran Bretagna nella sua data del 19 luglio, seguita da un’altra gara a Silverstone una settimana dopo.

Il vertice McLaren ha dichiarato :

“Ad oggi  il nostro programma è assai ristretto, qual è il modo migliore per ottenere il maggior numero possibile di corse? Una delle idee è potenzialmente più eventi nella stessa posizione, iniziando proprio da Silverstone”.

Il resto del calendario è stoppato e molte delle gare che si svolgeranno dopo la tappa inglese, supponendo che il piano possa prendere corso, potrebbero essere in date diverse da quelle originariamente elencate.

Brown ha aggiunto che i colloqui che esplorano una riduzione del budget previsto sono stati fondamentali a causa delle circostanze ristrette in cui si trova la F1.

“È estremamente difficile. Non ci sono entrate che arrivano. I contributi che i promotori danno, i partner, gli sponsor, sono stati grandi, ma sono sottoposti a un’immensa pressione. Abbiamo chiuso i rubinetti di tutti i fondi che stiamo spendendo per zoppicare ora ma ripartire al meglio quando sarà tempo e ricominciare a correre.”

 

Seguici anche sui social:
Telegram Facebook Twitter Instagram 

 

 

F1 | Innovazioni tecniche: tra ali e doppio diffusore [Parte 2]

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.