F1 | Zhou stizzito: “Latifi dovrebbe guardare gli specchietti ogni tanto”

Zhou, a causa dell’incidente nel GP di Singapore, ha dichiarato che Latifi dovrebbe fare più attenzione agli specchietti quando guida.

Zhou Latifi Singapore
Zhou duro con Latifi dopo l’incidente nel GP di Singapore – foto:web

Nel post gara del GP di Singapore, Zhou Guanyu ha dichiarato che Latifi dovrebbe fare più attenzione agli specchietti quando guida. Dichiarazione figlia ovviamente del contatto che ha messo fuori dai giochi entrambi i piloti. Gli steward infatti hanno ritenuto Latifi responsabile dell’accaduto.

Il pilota della Alfa Romeo ha spiegato inoltre le dinamiche precise della collisione, accusando difatti il pilota canadese di averlo completamente stretto verso il muro rendendo inevitabile il botto tra i due.


Leggi anche: F1 | GP Singapore 2022 – Classifica piloti e costruttori: Testa a testa Leclerc-Perez per la seconda posizione – Round 17/22


“Difendeva in maniera molto intensa anche il giro prima e le nelle curve precedenti all’impatto. Eravamo fianco a fianco nella curva 5. Appena ho provato a infilarmi ho visto che ha chiuso completamente verso sinistra mettendomi nel muro. Una mossa davvero inutile considerando anche che eravamo a inizio gara,” ha dichiarato stizzito il pilota cinese.

Dovrebbe guardare gli specchietti ogni tanto. Non c’era nulla che io potessi fare in quella situazione. Ero affiancato e lui ha deciso di chiudermi completamente la porta per farmi andare contro il muro. La sospensione si è anche rotta e quindi non ho potuto continuare la gara. Davvero una sfortuna perché sentivo che il mio ritmo stava migliorando, ha concluso il pilota Alfa Romeo.

Lo stesso Latifi, sia con un team radio che a fine gara nelle interviste, ha ammesso le sue colpe, dichiarando di non aver visto il rivale arrivare alle sue spalle.

La decisione degli steward, nonostante l’ammissione di colpa, è stata piuttosto salata: 5 posizioni sulla griglia di partenza della prossima gara e 2 punti di penalità sulla “patente”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Daniele Lo Re

Classe 2002 Bolzano, Alto Adige