Formula 1

F1 | Caso Horner, dipendente Alpine demolisce Red Bull sui social

Amanda Phillips, coordinatrice delle operazioni commerciali Alpine, ha sparato a zero contro Red Bull e Christian Horner proprio nella giornata internazionale della donna

Lo scandalo a sfondo sessuale che vede protagonista Christian Horner da ormai oltre un mese non poteva scoppiare in un periodo peggiore, con il manager britannico che si è ritrovato letteralmente bombardato di domande sulla vicenda in Bahrain prima e a Jeddah poi.

Phillips Red Bull Horner
Amanda Phillips ha sparato a zero contro Red Bull e Christian Horner © Motorsport

Se la storia raccontata dai media ha già del surreale di per sé, la poca trasparenza con cui Red Bull sta gestendo la cosa sta facendo storcere ancor di più il naso a molti all’interno del paddock.

Anche oggi, che si celebra la giornata internazionale delle donne, non sono mancate pesanti critiche nei confronti del team, alla luce della notizia della sospensione della dipendente vittima dello scandalo. 

Spero di non vedere un singolo tweet da parte della Red Bull sul supporto alle donne nel motorsport nella Giornata Internazionale della Donna”scrive Amanda Phillips, coordinatrice delle operazioni commerciali della divisione Formula 1 di Alpine, sul proprio profilo X.


Leggi anche: F1 | GP Arabia Saudita, cronaca LIVE FP3: Ferrari va a caccia di conferme


”Che mossa assolutamente ripugnante da parte loro quella di sospendere la dipendente, ma lasciare Horner muoversi liberamente nel paddock, comportandosi come se fosse suo”.

È evidente come il malcontento per il modo in cui la scuderia di Milton Keynes sta gestendo l’intera situazione stia aumentando di giorno in giorno, ed è solamente questione di tempo prima che la pentola a pressione scoppi, a meno che non venga messo un punto definitivo sulla questione.

Difficile però che ciò accada in tempi brevi, con la dipendente Red Bull che potrà ancora fare appello alla giustizia ordinaria per provare a sovvertire l’esito dell’indagine condotta dall’avvocato esterno ingaggiato proprio dal quartier generale di Fuschl.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter