Formula 1Interviste F1

F1 | È ancora Horner vs Wolff: il britannico liquida il rivale dopo le dichiarazioni di Suzuka

Anche Christian Horner ha cestinato le recenti dichiarazioni di Toto Wolff, nonostante Red Bull abbia dominato anche nello scorso weekend a Suzuka

Ancora una volta, come ormai consuetudine da un decennio a questa parte, è Toto Wolff contro Christian Horner. L’ennesimo scontro verbale tra i due andato in scena a distanza, nonostante Red Bull e Mercedes siano lontane anni luce a livello di performance in pista.

Horner Budget Cap
È ancora Horner vs Wolff: il britannico liquida il rivale dopo le dichiarazioni di Suzuka © Motorsport.com

Proprio alla luce della batosta rimediata da Mercedes nello scorso weekend di Suzuka, il team principal delle frecce d’argento aveva già posto una pietra tombale sulle speranze dei rivali in chiave iridata, ammettendo mestamente che nessuno sarà in grado di contrastare la netta supremazia di Max Verstappen. 

“Nessuno riuscirà a prendere Max quest’anno”, ha commentato l’austriaco al termine della gara in Giappone. “La sua guida e la macchina sono spettacolari. Si può vedere il modo in cui gestisce le gomme e fondamentalmente questa stagione è la migliore rispetto a tutte le altre”.

Il primo dei vertici della scuderia di Milton Keynes a commentare le parole di Wolff è stato Helmut Marko, il quale ritiene che il mondiale sia tutt’altro che chiuso: ‘Per favore, lasciatemi in pace! Abbiamo disputato solo quattro gare, ne mancano ancora venti”.

”A Melbourne abbiamo visto come tutto può cambiare rapidamente. La Ferrari è forte e affidabile, non possiamo ancora escluderla”.

Anche Christian Horner adesso si è espresso sulla questione, liquidando il rivale con un secco: “È molto presto per scrivere che il campionato è finito”.


Leggi anche: F1 | LEC apre a Milano, Leclerc: “Vi spiego com’è nata l’idea di aprire una gelateria”


Il manager di Leamington Spa ha poi aggiunto: ”Mancano ancora 20 gare. Ho imparato a non ascoltare troppo quello che dice Toto nel corso degli anni”.

Domandatogli invece se la concorrenza sia riuscita ad accorciare il gap nei confronti di Red Bull nelle ultime uscite, Horner ha infine risposto: “Penso che sia difficile giudicare una gara rispetto a un’altra, probabilmente la pista era più fredda di 15 gradi”.

”Dobbiamo prendere una gara alla volta e concentrarci sulle nostre prestazioni. A volte sembrava che il gruppo fosse molto ravvicinata. È stata una bella gara e sono rimasto contento di aver chiuso davanti”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter